lunedì 16 febbraio 2015

CONTINUA AL “ROSSELLI” DI APRILIA IL PROGETTO “CENTENARIO GRANDE GUERRA: UN RICORDO PER LA PACE”: 18/2/15.








Si terrà mercoledì 18 febbraio alle ore 11:20 presso l'Auditorium dell’I.I.S. “Rosselli” ad Aprilia la seconda delle iniziative del progetto “Centenario Grande Guerra: Un Ricordo Per La Pace”. Il progetto dell'Associazione “Un ricordo per la pace” ha ottenuto la concessione del logo ufficiale per le Commemorazioni del Centenario della Prima Guerra Mondiale, rilasciato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Struttura di Missione per gli anniversari d’interesse nazionale. La scelta della data del 18 febbraio non è casuale. L'Associazione “Un ricordo per la pace” nella giornata in cui ricorre il primo anniversario dell'inaugurazione del monumento in memoria di Eric Fletcher Waters e dei caduti dispersi della battaglia di Aprilia, iniziativa di cui è stato promotore con il veterano britannico Harry Shindler, vuole evidenziare il messaggio di condanna delle guerre di ogni tempo, il cui carico di lutti e sofferenze si ripercuotono anche sulla popolazione civile. Per queste motivazioni l'iniziativa è stata accolta favorevolmente dalla Dirigente del Rosselli, prof.ssa Viviana Bombonati e dai docenti dell'Istituto che sta preparando i ragazzi al convegno. L'evento del 18 segue quello del 6 novembre 2014 che vede la partecipazione dello storico Giordano Bruno Guerri, Presidente della Fondazione “Il Vittoriale degli Italiani”, che aveva tenuto una straordinaria conferenza su Gabriele D'Annunzio. Gli studenti di Aprilia si confronteranno con tre prestigiosi relatori: il Generale Massimo Coltrinari, Docente di Dottrine Strategiche e Storia Militare all’Istituto Superiore di Stato Maggiore Interforze e Docente di Geopolitica e Sicurezza Globale all'Università Sapienza di Roma, il Generale Luigi Marsibilio, Vice-Presidente della “Sezione Studenti e Cultori della materia” e il Generale di Divisione Gianfranco Gasperini, collaboratore decennale con la Sapienza di Roma e Docente di Sociologia militare all'Istituto Superiore di Stato Maggiore Interforze. La conferenza verterà sul tema “Gli antefatti del primo conflitto mondiale”, per comprendere a fondo le motivazioni che portarono anche l'Italia ad entrare nel conflitto il 24 maggio 1915 con la dichiarazione di guerra all'Austria. Sarà anche un’importante opportunità per i “maturandi” di Aprilia che potranno avvalersi della disponibilità dei tre generali per l'elaborazione delle prossime tesi d'esame. Durante il convegno nell'Auditorium del “Rosselli” le teche dell'esposizione permanente di reperti della collezione storica di Ostilio Bonacini relativa alla seconda guerra mondiale denominata “Un Ricordo Per La Pace” accoglieranno eccezionalmente anche alcuni cimeli e lettere dal fronte della Grande Guerra. Sarà possibile visionare anche la mostra fotografica permanente sui Volontari Ciclisti Automobilisti del 1915 dal titolo Impressioni di guerra”. Le immagini proposte sono state tratte dall'album di guerra di Giuseppe Bonacini (Reggio Emilia 1892 -1961) volontario agli esordi della Prima Guerra Mondiale nel Battaglione Lombardo Volontari Ciclisti Automobilisti (V.C.A.), un'unità para-militare di cui hanno fatto parte importanti rappresentanti del movimento Futurista tra cui Filippo Tommaso Marinetti. Nel corso dell'evento sarà proiettato il video a tema “4 novembre: La grande vittoria italiana”, realizzato da Elisa Bonacini presidente dell'Associazione “Un ricordo per la pace”quale omaggio alle Armi che parteciparono al primo conflitto mondiale. Nel documentario scorrono anche le immagini delle imprese della Regia Marina, in particolare l'affondamento della nave Ammiraglia austriaca S. Stefano per opera di Luigi Rizzo; l'Aeronautica Italiana è rappresentata da Francesco Baracca “asso degli assi”, il cui aereo era contraddistinto dalla figura di un cavallino nero rampante. A conclusione del filmato il viaggio della salma del Milite ignoto, scelto ad Aquileia (Udine) tra 11 bare di militi senza nome da Maria Bergamas che aveva avuto il figlio disperso in guerra. Il feretro fu trasportato in treno da Aquileia a Roma e tumulato presso l'Altare della Patria il 4 novembre 1921. Il video “4 novembre 1918: la grande vittoria italiana” è stato realizzato esclusivamente per finalità di divulgazione culturale ed è a disposizione degli Istituti d'Istruzione che ne faranno richiesta. La conferenza si rivolge nello specifico agli studenti, ma desidera coinvolgere anche i cittadini di Aprilia. Gli interessati sono pregati di rivolgersi all’e-mail dell'Associazione: unricordoperlapace@gmail.com

(foto tratte dall'album “Impressioni di guerra” del Maggiore dei Bersaglieri Giuseppe Bonacini (Reggio Emilia 1892-1961).
Share on :

0 commenti:

Posta un commento

 
© Copyright Agropontinonotizie.com 2011 - Some rights reserved | Powered by telegolfo.com.
Template Design by cb-informatica | Published by cb-informatica and cb-informatica