giovedì 25 dicembre 2014

Imbarcazione in avaria a Rio Martino: Vigilia di Natale, intervento tempestivo della Guardia Costiera di Anzio.



Erano circa le 17 del 24 dicembre, vigilia del Santo Natale, quando la sala operativa della Guardia Costiera di Anzio veniva allertata per una richiesta di soccorso lanciata da due diportisti, rimasti sulla loro unità in avaria nello specchio acqueo antistante la foce di Rio Martino (Latina). Prontamente il personale di servizio della Motovedetta Sar CP 859 mollava gli ormeggi dirigendo verso la zona segnalata, in modo da potervi giungere nel minor tempo possibile, anche perché il sole era ormai prossimo al tramonto e con il buio le operazioni di ricerca sarebbero state più difficoltose, intanto la sala Operativa dell’Ufficio Circondariale Marittimo manteneva costanti contatti con i due diportisti, rassicurandoli circa l’arrivo dell’unità via mare. Giunto sul posto, il personale dell’unità Sar CP 859 constatava preliminarmente il buono stato di salute dei due diportisti e poi iniziava a prestare ausilio all’unità in avaria nel tentativo di avvicinarla alla costa, in quanto a causa della corrente si era allontanata di parecchio rispetto al punto della segnalazione iniziale. Ad un certo punto, visti i bassi fondali e l’impossibilità di avvicinarsi ulteriormente verso riva, era intercettato e dirottato sul posto un gommone con dei diportisti, i quali, riuscivano a rimorchiare fino all’imboccatura dell’approdo di Rio Martino l’unità in avaria, sotto la supervisione dell’unità Sar CP 859: Per fortuna solo uno spavento per i due malcapitati che poco dopo giungevano a riva in buono stato di salute. Questo intervento della vigilia di Natale, fa seguito ad un analogo intervento del giorno precedente, svoltosi stavolta nelle acque antistanti il Comune di Anzio, ove il battello costiero GC B89 è intervenuto in assistenza in un’unità da diporto in avaria, anche in questo caso con due persone a bordo in buono stato di salute. La Guardia Costiera di Anzio, coglie l’occasione per ricordare che “la sicurezza inizia in banchina”. Per coloro i quali hanno, infatti, intenzione di trascorrere qualche ora in barca, senza “sorprese”, si raccomanda di verificare sempre le condizioni del mezzo nautico e delle relative dotazioni prima di avventurarsi in mare, anche la presenza di carburante sufficiente a coprire la distanza che s’intende percorrere oltre a consultare il bollettino delle condizioni meteorologiche e soprattutto la tendenza nelle zone che interesseranno la propria rotta che deve essere sempre ben pianificata e in ogni modo conosciuta il più possibile anche grazie alla pubblicazioni nautiche di riferimento, evitando di addentrarsi in zone di mare sconosciute che possono risultare insidiose per la sicurezza della navigazione. Si ricorda infine che è sempre attivo il Numero Blu 1530 ovvero il filo diretto con la sala operativa della Guardia Costiera contattabile 24 ore su 24 da tutta Italia, per ogni emergenza in mare.
Share on :

0 commenti:

Posta un commento

 
© Copyright Agropontinonotizie.com 2011 - Some rights reserved | Powered by telegolfo.com.
Template Design by cb-informatica | Published by cb-informatica and cb-informatica