venerdì 19 dicembre 2014

APRILIA: INCONTRO CON GIANNI PERRELLI, PINO SCACCIA E BRUNO LICONTI.




Il 17 dicembre scorso presso l'auditorium dell'Istituto di Istruzione Superiore “Rosselli” ad Aprilia si è tenuto l'incontro con i giornalisti Gianni Perrelli, Pino Scaccia e Bruno Liconti organizzato da Elisa Bonacini, presidente dell'Associazione “Un ricordo per la pace”. I giornalisti hanno descritto la professione di “inviato”, svelando curiosità sui più importanti avvenimenti della storia contemporanea e sui loro innumerevoli viaggi nei più remoti angoli del nostro pianeta. La passione viscerale per i viaggi ed una grande adattabilità alle più avverse condizioni di lavoro oltre allo sprezzo per il pericolo sono caratteristiche fondamentali di un buon reporter e denominatori comuni di questi tre giornalisti che, nonostante la decennale carriera, non hanno perso l'entusiasmo nel comunicare la notizia nel ruolo privilegiato di “primi osservatori” con la massima umiltà ed obiettività. La straordinaria opportunità per i ragazzi del Rosselli si è realizzata con l'approvazione della Dirigente prof.ssa Viviana Bombonati e la collaborazione del prof. Roberto Creo che ha curato la parte grafica e organizzativa della mattinata nell'auditorium realizzando anche il poster dell'evento che è stato autografato dai giornalisti a conclusione del convegno. Durante la manifestazione è stato proiettato un emozionante video realizzato da Pino Scaccia inviato storico del Tg 1 con le immagini più significative dei suoi innumerevoli viaggi anche nelle zone di guerra, dedicato al collega e amico Enzo Baldoni, reporter e volontario della Croce Rossa, rapito ed ucciso in Iraq il 21 nell'agosto 2004. E' seguita la proiezione di un documentario realizzato da Bruno Liconti e Gianni Perrelli che ha trasportato la platea nelle atmosfere dei suggestivi paesaggi della Mongolia. L'incontro è stata occasione per presentare sommariamente al pubblico presente gli ultimi libri di Scaccia e Perrelli .In “Mafija – dalla Russia con ferocia” di Pino Scaccia è denunciata la pericolosa invadenza globale della “Organizacija” russa nel traffico di droga, di armi e nella tratta di esseri umani. 16 metri quadri” è l'ultimo romanzo di Perrelli che attraverso l'inquieto personaggio ricostruisce una pagina tra le più drammatiche della nostra storia, quella della dittatura militare in Argentina (tra il 1976 e il 1983) nella quale furono assassinate segretamente circa 40.000 persone, i cosiddetti “desaparecidos”(scomparsi).
Share on :

0 commenti:

Posta un commento

 
© Copyright Agropontinonotizie.com 2011 - Some rights reserved | Powered by telegolfo.com.
Template Design by cb-informatica | Published by cb-informatica and cb-informatica