sabato 26 aprile 2014

Josefa Idem si racconta agli studenti di Latina, 28/4/14.





È tra gli ospiti più attesi e lunedì 28 aprile incontrerà gli studenti di Latina per raccontare loro la sua esperienza di donna del grande sport e la breve parentesi al governo come ministro per le pari opportunità. È la campionessa olimpica e senatrice del Pd Josefa Idem. La canoista tedesca naturalizzata italiana sarà all’istituto Marconi per tenere alle 11:20, nell’aula magna della scuola superiore di Via Reno, una conferenza dal titolo “Vittoria e sconfitta nella vita e nello sport. E’ tutta questione di metodo”. L’incontro è moderato da Andrea Giansanti. Il tour di Lievito nelle scuole di Latina si aprirà alle 9:30 al liceo classico “Alighieri” con la conferenza a cura di Licia Pastore “Amore senza bugie: storia e scoperta della sessualità”. Interverranno all’incontro gli psicoterapeuti Claudia Dario, Nella Lo Cascio e Valentino Righetti e la giornalista di Rainews Luce Tommasi. Alle 10:30 Lievito approderà al liceo artistico per la proiezione del documentario di Gabriele Brocani e Laura Bastianetto “Il mio nome è Omar”. Attraverso le voci della moglie e della figlia si snoda il racconto su Omar Venturelli, un desaparecido italo-cileno scomparso negli anni della dittatura di Pinochet. La pellicola ripercorre il processo celebrato a Roma a quarant’anni dal colpo di stato cileno contro uno dei procuratori militari del regime, accusato della morte e della sparizione di Omar, ma è anche la storia di un uomo e della sua lotta al fianco degli indios cileni per la riappropriazione delle terre. Al termine della proiezione è previsto un dibattito con la Bastianetto e Brocani, rispettivamente autrice e regista del film, accompagnati dallo storico e giornalista de Il Corriere della Sera Paolo Brogi. Contestualmente si potrà visitare la mostra curata da Mad dal titolo “Desaparecidos, Centri Clandestini – Argentina, Cordoba”, con esposte le fotografie di Paolo Petrignani. La prima infornata scolastica prevede anche una conferenza al Majorana dal titolo “Le geometrie non euclidee e l’architettura contemporanea”. La terranno Giovanni  Ciammaruconi e Bruno Di Marco alle 11:20 nell’aula magna del liceo scientifico di Via Sezze. Si apriranno nel pomeriggio, alle 16:30, gli appuntamenti a Palazzo M. Si comincia con un incontro con la professoressa Marijke Gnade sul tema “L’antica Satricum: una storia e una scoperta inaspettata” cui interverranno con un proprio contributo gli architetti Marco Cappelletti e Ugo De Angelis e lo storico dell’arte Vincenzo Scozzarella. Alle 17:45 Gianluca Atlante, giornalista caporedattore sport di Oggi Latina, presenterà “Doppio Giallo”, libro in cui ripercorre una delle più belle pagine dello sport italiano, ovvero l’argento conquistato alle Olimpiadi di Londra 2012 dai due canoisti e finanzieri pontini Alessio Sartori e Romano Battisti e dal loro coach Franco Cattaneo. Alla presentazione interverranno Ermete Liberatore e Michelangelo Crispi, rispettivamente comandante e direttore sportivo del 3° Nucleo Atleti Fiamme Gialle di Sabaudia. In concerto per la sezione di LievistoAcustica ci sarà alle 19 la pop rock band degli Hot One Hundred, formata da Mauro Castrucci (voce e chitarra), Giovanni Teodonio (prima chitarra), Enrico Berardi (basso e cori) e Sandro Baccini (batteria e percussioni). Per Lievito i quattro eseguiranno in chiave acustica brani degli anni tra il 1960 e il 1980 tra i quali House of Rising Sun, Light my fire, Come Together, Money for Nothing. L’angolo degustazione sarà ancora occupato dai prodotti dell’azienda Casale del Giglio, il buffet sarà invece a cura del caseificio “Le Delizie”. Lievito condividerà la giornata del 28 aprile con gli ex lavoratori della Midal, invitando alcuni di loro a raccontare l’esperienza vissuta dopo il crack della società di supermercati. Informazioni sono disponibili anche sul sito della rassegna www.lievito.org
Share on :

0 commenti:

Posta un commento

 
© Copyright Agropontinonotizie.com 2011 - Some rights reserved | Powered by telegolfo.com.
Template Design by cb-informatica | Published by cb-informatica and cb-informatica