venerdì 14 marzo 2014

Cisterna di Latina: Presentata la Settimana della Memoria cisternese, 18-23/3/14.




Si è tenuta questa mattina, nella sala giunta del Palazzo comunale, la conferenza stampa di presentazione del settantesimo anniversario dell'Esodo Cisternese e del Premio Cisterna, eventi inseriti nel calendario della Settimana della Memoria cisternese che comincerà il 18 e terminerà il prossimo 23 marzo. A mezzogiorno circa la Commissione “Premio Cisterna” ha incontrato i giornalisti insieme al delegato alla Cultura, Alfio Cicchitti, ed al sindaco Antonello Merolla. L'incontro si è aperto con l’esposizione della presidente della Commissione “Premio Cisterna”, Patrizia Pochesci, che ha ben spiegato gli aspetti più importanti della tredicesima edizione dell’atteso evento cittadino. Come ogni anno la cerimonia di premiazione si terrà il 19 marzo, alle 17, in sala consiliare. Persone, associazioni ed attività note e meno note in città, in ogni modo tutte straordinariamente cisternesi, saranno investite di un riconoscimento simbolico eppure molto sentito in città. I premiati di quest’anno saranno: l’Associazione “Aquilonisti Alta Quota”, lo speaker radiofonico Giuseppe Russo, il fotoreporter Fabio Pirazzi, l’imprenditore Elio Ianiri, il giornalista Mauro De Bonis, il Presidio LIBERA di Cisterna, il musicista Roberto Matano, la Cisterna Park, l’ingegner Stefano Clemenzi, l’odontoiatra Angelo Perpetuini ed il Centro residenziale per minori “La Pergola”. Nel ringraziare il Sindaco ed il delegato alla Cultura – ha detto Patrizia Pochesci - voglio dire che anche quest'anno la commissione ha lavorato in perfetta sintonia. Nessuno di noi ha posto problematiche rispetto alle nomination pervenute dall'esterno. Undici premi, quest'anno, di connotazione sociale. Grande spazio, infatti, è stato dato a cooperative ed associazioni". Subito dopo si è passati all’Esodo cisternese e alla celebre Battaglia di Isolabella, giunti al loro settantesimo anniversario. Da martedì prossimo e fino a domenica 23 marzo, in città si susseguiranno cerimonie e commemorazioni alle quali parteciperanno autorità nazionali ed internazionali, associazioni combattentistiche e familiari delle vittime degli eventi bellici avvenuti sul nostro territorio nel 1944. Un programma fitto d’appuntamenti che prevede, tra l’altro, mostre d’epoca, raduni, visite guidate e videoproiezioni. “La prossima sarà una settimana molto importante per la nostra città – ha spiegato Merolla: Una settimana all’insegna della memoria, dei valori cittadini, dell’onore e della gratitudine. La giornata clou sarà quella del 19 marzo, il giorno in cui i cisternesi furono costretti ad un esodo che è rimasto impresso nella memoria e nell’immaginario della nostra gente. Quest'anno ricorre il settantesimo anniversario dei quei tragici momenti di storia e questa amministrazione comunale ha inteso organizzare una serie di incontri e di eventi proprio in ricordo di quanto accaduto. L’intento è quello di rendere onore a chi ha subito l’Esodo ma, soprattutto, fare in modo che i nostri giovani possano ascoltare direttamente da chi ha vissuto il dramma della guerra, gli orrori che essa comporta. Tutto questo – ha terminato il Sindaco - affinché si potesse tramandare alle generazioni future il valore assoluto della Pace”.
ATTESTATI 13° “PREMIO CISTERNA” 2014
Associazione “Aquilonisti Alta Quota”
Ci sono molti modi di sognare, ma il sognare volando ad alta quota sublima ogni forma di sogno che dona colori, sorrisi, attimi di serenità e speranza nel futuro anche a bambini il cui mondo è solo grigia paura. L’associazione ha rifiutato la creatività, scientificità e solidarietà ottenendo riconoscimenti mondiali.
Giuseppe Russo
Da 38 anni “Voce” storica della città e dell’etere pontino, socio fondatore di Radio Antenne Erreci con l’ampio spazio ed attenzione rivolti alla città in cui risiede, ha dato prestigio a Cisterna di Latina nel panorama della comunicazione provinciale e regionale grazie all’altissimo indice di ascolto.
Fabio Pirazzi
Vedere l’altro attraverso una lente d’obiettivo è scoprire un mondo fatto di luci, ombre, attimi impercettibili che si fissano per sempre. I reportage di Pirazzi sono documenti scritti con la luce che mostrano al mondo la testimonianza di sé. Attraverso la lente, l’autore riesce a cogliere il “peso della farfalla”.
Elio Ianiri
Lungimiranza, semplicità, caparbietà hanno connotato la vita, troppo breve, di Elio Ianiri. Senza mai dimenticare la sua origine, ha lavorato alacremente alla costruzione di imprese per creare e garantire una crescita per il paese di adozione, senza mai dimenticare la sua, purtroppo tragica, passione per il volo.
Mauro De Bonis
La sagace genialità di una persona ne denota il vissuto; un vissuto fatto di esplorazioni, scoperte, quindi intessuto di cultura. La realtà raccontata attraverso parole di un giornalista come De Bonis, devono avere il peso specifico dell’idea la quale passa attraverso tante menti e libera dall’oscurità del non sapere.
Presidio LIBERA Cisterna di Latina
La lotta al degrado umano è il perno su cui poggia l’associazione che, anche a livello nazionale, promuove l’educazione alla legalità. L’operazione di promozione è più forte e dolorosa della lotta cruenta, ma educare vuol dire aiutare a formare persone forti che sappiano che la libertà inizia da ognuno di noi.
Roberto Matano
L’essere musicista, ma anche cantante, produttore discografico, autore televisivo e scopritore di talenti, ha fatto sì che Roberto Matano curasse l’immaginario collettivo dei sogni d’intere generazioni che, ancor oggi, continuano a provare “emozioni” grazie alla magia di sette note.
Cisterna Park
I fratelli Primo e Duilio Bacaloni hanno dato corpo all’eterna giovinezza entro cui ogni bambino pensa di vivere. Le giostre sono la realtà dei bambini, sono il mondo in cui pensano di vivere. Essere adulti e lavorare per bambini è un modo per riconoscere, agli occhi del mondo, che il gioco è il primo diritto di ogni minore.
Stefano Clemenzi
L’ingegneria a servizio del mondo. Un giovane che riesce a superare la barriera del “suono culturale” proiettandosi in un mondo d’usi e tradizioni completamente diversi, è una persona che fa della propria cultura un bagaglio colmo di condivisione. La condivisione è il vero passaporto dei suoi progetti innovativi.
Angelo Perpetuini
Il laboratorio, inteso come centro propulsore d’idee, progetti, innovazioni, è il centro da cui Perpetuini ha iniziato ad affermarsi, con un cammino centripeto e forte che gli ha consentito di raggiungere, con impegno e competenza, risultati importanti, in molti paesi del mondo. Il centro resta sempre il laboratorio, il mondo parte da là.
Centro residenziale per minori “La Pergola”
Pensare all’altro è possibile ad ognuno; interessarsi all’altro, alla sua salvezza, alla sua vita, alla riconquista di sé, proiettando l’altro in un futuro meno austero, è possibile a pochi. E’ possibile solo a chi vede l’altro come “altro di me” non come “altro da me”, solo a chi sceglie di vivere nei principi di dignità ed uguaglianza.
Share on :

0 commenti:

Posta un commento

 
© Copyright Agropontinonotizie.com 2011 - Some rights reserved | Powered by telegolfo.com.
Template Design by cb-informatica | Published by cb-informatica and cb-informatica