giovedì 6 marzo 2014

A Latina, domenica 9 marzo, si replica la sfilata dei carri.





Quello di quest’anno è stato un carnevale birichino e piovoso in tutta Italia. La stessa cosa è accaduta a Latina, che domenica 2 marzo ha dovuto annullare la sfilata dei carri a causa della persistente pioggia. La sfilata però è “scesa in piazza” martedì 4, nonostante le nuvole minacciose e qualche sprazzo di pioggia qua e là. Per la gioia dei più piccoli il Comune di Latina con in testa il sindaco Giovanni Di Giorgi e l’assessore al Turismo Gianluca Di Cocco, insieme all’Associazione per il Carnevale di Latina (presidente Tino Di Marco) ed all’Associazione Carristi per il Carnevale Pontino (presidente Luciano Bonaldo), hanno deciso di ripetere la mancata sfilata di domenica scorsa, spostandola, a domenica 9 marzo alle 15. Così in Piazza del Popolo si ripeterà la magia per la 33^ volta tanti sono ormai gli anni del Carnevale di Latina. Lungo le strade del centro torneranno a sfilare, per chiudere definitivamente questo momento spensierato e colorato, tanti carri con in testa il Cigno e la maschera di Pontinello, I Bepponi con il loro Latinello, Barbapapà, Alice in wonderland, Peppa Pig, Capitan America, Scoobie Doo, Cattivissimo me, la gondola degli sposi, la fattoria, i Blues Brothers, Wacky Races (La corsa più pazza del mondo), Spongebob, Braccio di Ferro, i pagliacci e tanti altri con loro la banda musicale e le majorette. Sul palco tra coriandoli e stelle filanti gli animatori/presentatori Roberta Colazingari e Mauro Bruno, con Freddy Donati che con le sue incursioni sta riprendendo questa edizione per poi trasmetterla sull’emittente Teleuniverso. Come sempre ci sarà anche “Non solo danza” di Via del Pantanaccio a Latina con gli allievi e le allieve di Roberta Di Giovanni e Simone Finotti, che daranno vita a simpatici balletti. Non solo danza è una delle scuole di ballo, recitazione e canto più promettenti di Latina, tanto è vero che lo scorso 28 febbraio si sono classificati secondi al Concorso Internazionale di danza Expression di Firenze su ben 37 gruppi partecipanti nella categoria Modern/Jazz/Contemporanea. Previsto anche per domenica un controllo maggiore nel far rispettare l'ordinanza del sindaco che vieta a chiunque di gettare in luogo pubblico, in altre parole di lanciare contro passanti o veicoli, sostanze imbrattanti, uova ed altri corpi contundenti, materiale di qualsiasi genere che possa recare danno alle persone, nonché di portare, senza nessun giustificato motivo, estintori, bombolette spray, contenenti schiuma da barba, ovvero altre sostanza nocive o irritanti, buste ed altri simili recipienti utilizzati come contenitori di tali sostanze. “Il fine del nostro carnevale – spiegano Di Marco e Bonaldo - è quello di rendere questa città sempre più unita e vivibile. L’obiettivo principale sin dall’inizio è stato quello di creare una tradizione per la nostra giovane città che rendesse partecipi tutte le etnie che compongono il nostro tessuto sociale. Il nostro è il Carnevale dei bambini; i temi dei carri sono per questo motivo sempre legati ai cartoni animati, alle favole, alla natura, alla storia e alla mitologia. L’impegno di tutti quelli che lavorano al freddo, impiegando tante serate e tanti fine settimana per l’allestimento dei carri si rinnoverà ogni anno, finché ne avremo la forza e la capacità, perché l’impegno preso con  Latina , tanti anni fa, è quello di rendere felici i bambini della nostra bellissima città”. Un particolare ringraziamento va a quelli che curano il servizio d’ordine: Nucleo Volontariato e Protezione Civile dell’Ass. Carabinieri, La Fedelissima Onlus, Associazione Protezione Civile Passo Genovese e Protezione Civile Gruppo San Marco.
Share on :

0 commenti:

Posta un commento

 
© Copyright Agropontinonotizie.com 2011 - Some rights reserved | Powered by telegolfo.com.
Template Design by cb-informatica | Published by cb-informatica and cb-informatica