giovedì 12 dicembre 2013

TEATRO MODERNO DI LATINA: “La spada nella roccia”, 14-15-21-22/12/13.



Come rendere speciale il fine settimana dei nostri bambini avvicinandoli alla nobile arte del teatro? Il Teatro Moderno di Latina è pronto per un nuovo appuntamento di “Che Spettacolo a merenda”, rassegna dedicata alle famiglie che ogni anno propone spettacoli a “misura di bambino”, con fiabe ispirate ai testi originali e spettacoli originali e divertenti. In scena, come di consueto, cast numerosi con attori e ballerini professionisti, e in ogni rappresentazione si pone grande attenzione ai particolari con coreografie, costumi e scenografie curate nei minimi dettagli. Sabato 14 e domenica 15 dicembre ed il weekend successivo il 21 e 22 dicembre, andrà in scena “La spada nella roccia”, adattamento e regia di Simone Fioravanti, interpretato dagli attori della Compagnia Teatro del Beau. La leggenda della Spada nella Roccia ovvero Excalibur la spada incantata, fa parte di quei racconti del ciclo Bretone: dalla Vita del Mago Merlino alla Storia di Re Artù e dei cavalieri della famosissima Tavola Rotonda. Attraverso incantate storie, tipiche dei romanzi cavallereschi, si narrano vicende d’avventura, d’amore e di magia, che sconfinano tra realtà e fantasia, ancora oggi però avvolte dal dubbio e dal mistero. A questo è dovuto il grande successo nei secoli delle incredibili avventure del mondo Bretone. La Compagnia Teatro del Beau, partendo dai racconti originali della Tavola Rotonda, porta in scena uno spettacolo innovativo e affascinante, puntando il dito però sull’ascesa al trono di Re Artù. Gli spettatori potranno rivivere così le atmosfere celtiche e medievali che caratterizzano il periodo in cui è inserita la storia. Il grande destino di Artù predetto dal Mago Merlino, gli insegnamenti di quest’ultimo e le sue magie. Una narrazione classica e coinvolgente, unita a stupende musiche medioevali, accompagna gli spettatori nella storia e nell’incontro di tutti i personaggi che la caratterizzano. Un’occasione da non perdere per trascorrere con i propri bambini un pomeriggio in allegria, nella familiare atmosfera che solo il Moderno vi offre, resa ancor più speciale dal profumo e dal sapore della dolce merenda offerta al giovane pubblico dopo lo spettacolo.
Sinossi spettacolo
Il neonato Artù affidato dai genitori, Re Uter e la Regina Igraine, alle cure di Merlino, cresce come semplice scudiero in una famiglia non troppo in vista, inconsapevole del suo futuro glorioso e delle origini nobili. La sua scuola sono le magiche stravaganze di Merlino e i suoi insegnamenti nelle diverse materie, dalla matematica alla scienza alla letteratura... potendo il potente mago viaggiare nel tempo, svela al ragazzo molte scoperte e fatti di epoche future, alle volte però troppo azzardate e incomprensibili per il piccolo Artù, che ritiene il mago saggio ma con qualche rotella fuori posto. Intanto con l’adolescenza di Artù è arrivato il momento che tutta l’Inghilterra aspettava. Il cielo ha mandato un segno, una spada incastonata nella roccia con sopra una scritta: “Chi estrarrà questa spada dall’incudine, questi sarà il legittimo re di tutta l’Inghilterra” Nella piazza di Londra si radunano tutti i cavalieri e nobili che passano in rassegna per tentare di estrarre la spada ma inutilmente, finché una sera...
Gli spettacoli iniziano alle ore 16:30, escluso quello di domenica 15 dicembre che inizia alle ore 16:00. Portiamo in scena i testi originali e non adattamenti cinematografici: ogni famiglia tornando a casa può portare con sé le belle emozioni dello spettacolo e se vuole rileggere il testo. Dopo lo spettacolo, il Teatro offre al giovane pubblico la merenda. Il prezzo del biglietto è di 8 euro, ridotto 7. Per informazioni contattare il numero 3469773339 oppure il Teatro Moderno di Latina allo 0773471928; www.chespettacoloragazzi.it; www.modernolatina.it. Il Teatro Moderno è in Via Sisto V, Latina.
Share on :

0 commenti:

Posta un commento

 
© Copyright Agropontinonotizie.com 2011 - Some rights reserved | Powered by telegolfo.com.
Template Design by cb-informatica | Published by cb-informatica and cb-informatica