martedì 31 dicembre 2013

Il Sindaco di Aprilia traccia il bilancio di fine anno in conferenza.



Martedì 30 dicembre, presso l’aula consiliare del Comune di Aprilia, il sindaco Antonio Terra ha presieduto la tradizionale conferenza di fine anno, per tracciare un bilancio del 2013 ormai agli sgoccioli ed anticipare i progetti per i dodici mesi venturi. Il capo dell’Amministrazione comunale non ha nascosto le preoccupazioni per i recenti episodi criminosi che hanno visto vittime rappresentanti della pubblica amministrazione, pur chiudendo l’anno con toni giusti per i risultati raggiunti e per l’indirizzo politico che l’alleanza di governo ha saputo esprimere nel corso del 2013. «Anche quest’anno – ha detto il Sindaco – consegniamo ai cittadini un Comune in buona salute, con un bilancio finanziario in attivo e soprattutto con ampie prospettive future. Negli ultimi mesi abbiamo saldato pendenze per circa venti milioni e, a questo punto, possiamo dire tranquillamente di aver azzerato il pesante stato debitorio maturato negli anni ed ereditato nel 2009 quando si è insediata l’Amministrazione D’Alessio. Il 2014, perciò, sarà l’anno della programmazione e degli investimenti e non della gestione delle emergenze. Anche per questo motivo, se la nostra azione amministrativa non fosse stata sconvolta dai gravi episodi delle ultime settimane, il 2013 sarebbe stato un anno da incorniciare, iniziato con la scadenza anticipata del mandato elettorale, quando le liste civiche di Aprilia si sono ripresentate al giudizio degli elettori e da questi ultimi sono state promosse con formula piena». Ambiente, servizi sociali, recupero delle periferie, scuole, sicurezza e corretta gestione della spesa pubblica: il primo cittadino ha confermato le linee programmatiche dell’Amministrazione. «Abbiamo delle preoccupazioni concernenti il funzionamento della macchina amministrativa – ha detto il sindaco Antonio Terra – perché nonostante le nostre attuali possibilità non possiamo assumere personale a causa di normative stringenti da parte del governo nazionale, e così non possiamo disporre di una pianta organica più adeguata alle esigenze demografiche apriliane. Credo che il grande auspicio che i Sindaci d’Italia dovranno formulare oggi è un rapporto più chiaro e più lungimirante con il governo centrale che, ad esempio, muta continuamente il quadro dei tributi locali costringendo gli uffici comunali e tutte le famiglie ad affannose rincorse. In questo senso, già dal prossimo bilancio preventivo, speriamo di dare ai cittadini di Aprilia notizie corrette riguardo all’alleggerimento della pressione fiscale. Quanto alle politiche sociali messe in campo, in un periodo di contingenze economiche sfavorevoli, abbiamo intensificato i nostri sforzi e mantenuto inalterati gli stanziamenti, anche sopperendo a minori rimesse da parte degli enti superiori. Il bilancio partecipato, che quest’anno si è rivolto in particolare ai comitati di quartiere e alle Caritas, si conferma uno strumento importantissimo che vogliamo consolidare per i mesi a venire». Sulle aziende ex municipalizzate Progetto Ambiente e Multiservizi, laddove per la prima è già avviato il percorso di ristrutturazione con l’arrivo dell’amministratore delegato unico in luogo del tradizionale cda, mentre per la seconda novità amministrativa arriveranno nei primi mesi del 2013, il sindaco Antonio Terra ha prospettato un nuovo anno di lavoro e rilancio. «Anzitutto – ha detto il Sindaco – entro il 2015 sarà completato il percorso di estensione della raccolta differenziata porta a porta su tutto il territorio comunale. Per quanto riguarda la Multiservizi, che per noi resta una risorsa e non un peso, la sua ristrutturazione aziendale è il primo obiettivo dell’anno prossimo. L’Amministrazione porrà in essere tutti i passaggi istituzionali dovuti per discutere il futuro dei servizi a rilevanza economica e l’eventuale estensione del raggio di competenze dell’azienda in altri settori comunali». Nel corso della conferenza il sindaco Antonio Terra ha anticipato alcune delle prossime scadenze della sua agenda. «Dopo aver sentito la Conferenza dei Capigruppo – ha chiuso il Sindaco di Aprilia – con tutta probabilità il 16 gennaio sarà convocato l’auspicato Consiglio Comunale straordinario che, alla presenza del Prefetto di Latina, sarà seguito da una fiaccolata alla quale inviteremo la cittadinanza a partecipare per assumere una posizione di netta distanza dagli atti criminali che ci hanno colpito direttamente e personalmente. A fine gennaio, spero nella data fissata del 27 del mese, taglieremo il nastro della “ex Scuola Fantasma”, che noi oggi già chiamiamo “Scuola D’Alessio”, nell’attesa che l’iter per l’intitolazione del plesso scolastico sia concluso. Con l’Assestamento di bilancio abbiamo stanziato gli ultimi fondi per il completamento del plesso scolastico e per la sistemazione di Via Amburgo e nei prossimi giorni inizieranno le operazioni di trasloco degli arredamenti interni. Il 18 febbraio, poi, com’è ormai noto, la Città di Aprilia ospiterà il celebre musicista Roger Waters, figlio del tenente Eric Waters che, in seguito allo Sbarco delle truppe alleate ad Anzio, ha perso la vita in queste terre. L’Amministrazione, nell’ambito di un’iniziativa che avrà eco internazionale, darà il suo omaggio a tutti i militari e i civili scomparsi durante la seconda guerra mondiale e ancora senza sepoltura».
Share on :

0 commenti:

Posta un commento

 
© Copyright Agropontinonotizie.com 2011 - Some rights reserved | Powered by telegolfo.com.
Template Design by cb-informatica | Published by cb-informatica and cb-informatica