sabato 9 novembre 2013

Celebrato il primo appuntamento della “Festa degli Alberi” a Sermoneta.



Il 28 ottobre, gli alunni della scuola dell’infanzia e della scuola primaria di Sermoneta, località Pontenuovo hanno celebrato la prima giornata della Festa dell’Albero, manifestazione che si è ripetuta anche il 5 novembre a Sermoneta Scalo ed il 13 novembre alla scuola del Centro Storico. Circa 270 alunni tra i 3 ed i 7 anni hanno cantato, ballato e recitato poesie celebrando gli alberi e la loro importanza per la nostra vita. La scuola di Pontenuovo ha aderito al Progetto del Ministero dell’Istruzione e dell’Unicef: asse portante, insegnare ai bambini il rispetto della natura, di cui l’albero è elemento essenziale e significativo. Sono cinque le essenze piantumate dalle varie classi: il pesco, simbolo di primavera; la quercia sinonimo di gloria e maestosità; il mandorlo che simboleggia il rinnovarsi della natura, dopo la sua morte invernale; l’ulivo simbolo di pace; e l’agrifoglio simbolo d’amore fraterno e di vita. Una delegazione d’ogni classe ha partecipato materialmente alla messa a dimora degli alberi, che saranno curati per tutto il corso dell’anno scolastico e passati in consegna alle future classi. Alla cerimonia del 28 ottobre, oltre ai bambini e i rappresentanti di classe, ha partecipato anche il sindaco Giuseppina Giovannoli, l’assessore alla Pubblica Istruzione Mafalda Cantarelli, il dirigente scolastico Enzo Mercuri e la vice Annamaria Fallongo, il Parroco di Pontenuovo, Don Giovanni Carreddu: Una lezione alternativa, che ha visto i bambini impegnati in prima persona a difendere la natura e ad imparare a rispettarla e, a differenza di qualche anno fa, nella didattica a scuola le poesie dei nostri scrittori “classici” vengono via via sostituite dai cantautori italiani moderni, che in maniera altrettanto incisiva riescono a trasmettere questi messaggi.
Share on :

0 commenti:

Posta un commento

 
© Copyright Agropontinonotizie.com 2011 - Some rights reserved | Powered by telegolfo.com.
Template Design by cb-informatica | Published by cb-informatica and cb-informatica