mercoledì 7 agosto 2013

MEDAGLIA D’ARGENTO PER IL VINO CORESE 2013.




Il vino Nero Buono 2011 IGT Lazio Rosso prodotto dalla Cooperativa Agricola Colle San Lorenzo di Cori ha vinto la medaglia d’argento al Concorso Enologico Internazionale «La Selezione del Sindaco 2013». Il Nero Buono, antichissimo vitigno autoctono corese, negli ultimi anni è stato oggetto di studi che ne hanno valorizzato le caratteristiche organolettiche, facendo riscoprire un grande tesoro rimasto per secoli nell’oscurità. Unico nel suo genere, è stato fonte d’ispirazione per il recupero ed il rilancio della produzione locale, ed esempio della qualità che il territorio è in grado di offrire. La Selezione del Sindaco è l’unico concorso enologico internazionale che prevede la partecipazione congiunta dell’azienda (che produce il vino) e del Comune (in cui sono localizzate le vigne) e si propone di valorizzare le piccole produzioni di vino di qualità (Docg, Doc, Igt), frutto della tradizione e di un ben individuato territorio, favorendone la conoscenza, e facendo del Sindaco un protagonista dello sviluppo propria terra. Vi hanno partecipato 1242 concorrenti, di cui i vini del Lazio hanno conquistato 11 medaglie, 8 sono tornate in provincia di Latina. Il Concorso, giunto alla sua 12^ edizione, si è tenuto in Veneto, a Castelfranco Veneto (Treviso) ed Asolo (Treviso), con la consueta cerimonia di premiazione presso la Sala della Protomoteca in Campidoglio, a Roma, a cura dell’associazione nazionale “Città del vino”. Colle San Lorenzo è una moderna cantina che coltiva importanti varietà di vitigni nazionali, internazionali ed autoctoni, sita in località Pietra Pinta, alle pendici dei colli coresi dove la leggenda narra che a seguito di una cruenta battaglia tra i seguaci di Mario e quelli di Silla (80 a.C.) una grossa pietra fu tinta di porpora in memoria dell’evento. La famiglia Ferretti, che la gestisce, produce olio e vino fin dai primi dell’800 e da cinque generazioni persegue una politica di tutela della qualità e conservazione dell’ambiente, utilizzando tecnologie e mezzi all’avanguardia con metodi di coltivazione biologica e tradizionale e poiché tutto il ciclo produttivo si svolge in azienda è garantito un prodotto a tracciabilità controllata. “La promozione e la valorizzazione dell’immagine di una città e di un territorio passa anche attraverso gli importanti riconoscimenti dei suoi prodotti tipici locali, che fanno della qualità un valore e un obiettivo al tempo stesso – ha commentato il sindaco Tommaso Conti - Il nostro paese dispone di un formidabile patrimonio enologico, che nasce e cresce grazie alla fatica di chi ogni giorno lavora la propria terra ed è esaltato dalle capacità delle nostre realtà vitivinicole, per poi essere apprezzato in tutto il mondo”. 
Share on :

0 commenti:

Posta un commento

 
© Copyright Agropontinonotizie.com 2011 - Some rights reserved | Powered by telegolfo.com.
Template Design by cb-informatica | Published by cb-informatica and cb-informatica