venerdì 9 agosto 2013

APRILIA: STUDIO 93 SPEGNE LE SUE PRIME 30 CANDELINE IN PIAZZA.












“30 anni e ci ‘sentiamo’ alla grande”. Uno slogan baciato dalla fortuna: sabato 27 e domenica 28 luglio la città di Aprilia ha ospitato la grande festa di Radio Studio 93 che, per il suo 30esimo compleanno” ha deciso di regalare al suo territorio una “due giorni” di musica e spettacolo, in compagnia di alcuni dei suoi “best friend” e con l’importante sostegno del Comune di Aprilia, che ha anche patrocinato l’evento assieme alla Presidenza della Regione Lazio ed alla Provincia di Latina. Proprio il Comune di Aprilia è stato protagonista dell’apertura della prima serata di festa: Studio 93 ha voluto premiare il sindaco Antonio Terra donandogli il “Gufetto portafortuna” in ceramica, realizzato in edizioni limitata e dipinti a mano – proprio in occasione dell’evento – dall’artista Vanessa Geminiani di “Arthemis”. Il Comune di Aprilia ha poi consegnato nelle mani del direttore di Studio 93, Mario De Vita, una preziosa copia della riproduzione in bronzo della statua di San Michele Arcangelo, patrono della città, realizzata dal maestro Claudio Cottiga, artista apriliano. Il sindaco Antonio Terra – invitato sul palco - ha voluto evidenziare come Studio 93 rappresenti “un punto di riferimento per la comunità apriliana, non solo per la programmazione musicale e per l’intrattenimento, - ha detto - ma anche per l’impegno dell'emittente e per l’attenzione rivolta alle associazioni culturali, di volontario e sportive della città”. Terra ha poi espresso “un apprezzamento personale e dell’amministrazione per l’informazione puntuale e sopra le parti per cui la redazione giornalistica si è sempre distinta”. Dal maxi-schermo allestito in Piazza Roma, sono poi arrivati i graditissimi videomessaggi di alcuni “speciali” amici di Studio 93: quelli di Tiziano Ferro, Fiorella Mannoia, Biagio Antonacci, Eros Ramazzotti, Gaetano Curreri ed anche Max Pezzali, che hanno inviato il loro persanale augurio, per i primi 30 anni della Radio delle “belle canzoni”. Il momento si è concluso con la lettura dell’sms di Michele Zarrillo che – nonostante il suo periodo di convalescenza, dovuto ad un piccolo problema di salute, felicemente superato - ci ha tenuto a manifestare la sua vicinanza. Un momento “speciale” è stato dedicato anche alla giornalista e scrittrice di Latina, Rita Calicchia, scomparsa alcuni giorni fa prematuramente, e ricordata dagli amici di Studio 93 con un commovente messaggio ed un video-tributo. Studio 93 ha reso protagonista di questa grande festa anche la piccola ascoltatrice Giulia, con un altro momento “sentito” della serata di sabato: lei che tempo fa aveva scelto Studio 93 come destinatario di una mail “virtuale”, in  un compito in classe, e che la Radio ha voluto premiare, donando anche a lei il “Gufetto porta fortuna”, oggetto che ogni singolo protagonista di questo evento porterà con sé nel tempo. La serata ha poi preso definitivamente il “volo” con l’apertura del grande concerto di Paolo Belli e della sua “Big Band”, davanti ad una Piazza Roma gremita di gente all’inverosimile. Oltre due ore di spettacolo travolgente, con il pubblico che è rimasto incantato sino alle fine, davanti all’energia e alla simpatia del nostro “best-friend” Paolo Belli. La serata si è poi concluso con la presentazione dell’intero staff di Studio 93 che, al pubblico, ha voluto riservare un’ennesima sorpresa, poi replicata a chiusura di serata anche domenica: sul fronte e sul retro delle magliette dei componenti della “squadra” di Studio 93, per ringraziare il pubblico, campeggiavano, una lettera alla volta, le scritte: “Studio 93, 30 anni…grazie a tutti!”. Un pubblico numerosissimo e caloroso ha accolto anche la seconda serata di festeggiamenti per i 30 anni di Studio 93, che si è aperta domenica sera con un’altra grande sorpresa: uno dei più grandi amici di Studio 93, Alex Britti, ha aperto la serata sul palco, reduce già dal grande successo, qualche giorno prima, al Foro Italico di Roma. Alex ha regalato, con chitarra e voce, un travolgente mix dei suoi più grandi successi, dando ancora una volta dimostrazione di essere, forse, il chitarrista “numero uno” in Italia. Le luci del palco hanno poi accolto l’ingresso di un altro amico di Studio 93: Roberto Casalino, uno degli autori pontini del momento, che ha scritto testi per artisti del calibro di Giusy Ferreri, Nina Zilli, Annalisa, Emma Marrone, giusto per citarne alcuni, e soprattutto reduce dalla vittoria dell’ultimo Sanremo con il brano “L’essenziale” di Marco Mengoni. Anche lui ci ha regalato una performance unplugged da brivido, accompagnato alla chitarra dall’apriliano Simone Sciamanna. L’attesa presenza sul palco di Emma Re, è stata “arricchita” da un fuori-programma, fortunatamente, a lieto fine: l’artista – la cui voce ha incantato la Cina alle “Olimpiadi 2008”, reduce dal tour mondiale “Hit Week”, per rappresentare all’estero il meglio della musica italiana, ed ancora, voce ufficiale del “Rainbow Magicland” – è stata colta da un lieve malore, poco prima di salire sul palco, ma per una piacevole novità: l’artista, infatti, presto diventerà mamma. La serata è subito proseguita ancora con i videomessaggi degli artisti-amici di Studio 93 ed è poi definitivamente decollata con l’entrata sul palco della band protagonista: L’Orchestraccia, capitanata dall’amico di sempre Marco Conidi. Un'altra sorpresa ha arricchito la serata: il gradito ritorno di Paolo Belli che è stato coinvolto in un’esilarante esibizione del brano “La società dei magnaccioni”. Dopo l’arrivo sul palco dello staff di Studio 93 al completo, finale col botto: L’intera squadra della radio è stata coinvolta ad intonare due grandi classici della musica popolare romano: “Lella” e di “Tanto pe’ cantà”. La piazza si è illumina con un suggestivo spettacolo di fuochi d’artificio, a salutare un’entusiasmante “due giorni” di grande festa e partecipazione.
Share on :

0 commenti:

Posta un commento

 
© Copyright Agropontinonotizie.com 2011 - Some rights reserved | Powered by telegolfo.com.
Template Design by cb-informatica | Published by cb-informatica and cb-informatica