martedì 6 agosto 2013

A present for Aprilia.


Nei giorni scorsi, presso l’Assessorato alla Cultura è stato recapitato un pacco contenente in regalo alcuni reperti bellici donati alla Città di Aprilia da due veterani inglesi che hanno combattuto in questa area nel 1944, a seguito dello Sbarco delle truppe alleate ad Anzio. Il materiale donato arricchirà l’esposizione permanente “Aprilia in Guerra: la Battaglia di Aprilia”, inaugurata lo scorso 24 aprile presso l’auditorium dell’istituto "Rosselli", curata dall’associazione “Un Ricordo per la Pace” con il Patrocinio del Comune di Aprilia. Il pacco recapitato ad Aprilia era stato consegnato alla fine del 2012 nella sede di Londra della “Italy Star Association 1943-1945”, l’associazione dei reduci inglesi, e trasportato in Italia lo scorso maggio da Harry Shindler, residente ad Ascoli Piceno, rappresentante in Italia dell’associazione dei veterani inglesi. Nato a Londra nel luglio 1921, Shindler sbarcò ad Anzio il 24 gennaio 1944, partecipando alle operazioni belliche ed alla liberazione di Roma. Da molti anni si impegna per dare notizie ai familiari di soldati anglo-americani dispersi in guerra in Italia. Il 24 aprile 2013 ha partecipato alla cerimonia di inaugurazione della mostra permanente di reperti militari presso l’istituto Rosselli. L’apertura del pacco contenente il “present for Aprilia” è avvenuta alla presenza dell’Assessore alla Cultura e Pubblica Istruzione Francesca Barbaliscia, da Anna Gambuzza dell’Assessorato alla Cultura e di Elisa Bonacini, curatrice della mostra. All’interno vi erano l’album di guerra dell’ultranovantenne George Albert W. Ford del Royal Army Service Corps, con gli elenchi delle Divisioni della British Army che operarono in Nord Africa ed in Italia, articoli di giornale e copie di documenti di grande interesse storico, conservati con orgoglio dal veterano inglese e accompagnati da una breve lettera scritta di suo pugno in data 16 dicembre 2012, anche Harry Shindler ha voluto donare in questa occasione ad Aprilia quanto aveva ancora conservato: due mostrine della seconda guerra mondiale e due medaglie relative alla prima guerra mondiale (1915-1918) raffiguranti l’immagine del Re Giorgio VI. Il materiale donato, come detto, sarà esposto nelle teche dell’esposizione museale dell’istituto Rosselli. Il sindaco Antonio Terra e l’Assessore Barbaliscia hanno voluto esprimere con una lettera la personale riconoscenza, nonché a nome della collettività apriliana, all’associazione “Italy Star Association 1943-1945” ed a Harry Shindler, auspicando di poter continuare questo proficuo dialogo con i veterani inglesi della seconda guerra mondiale, e che il loro insegnamento e la loro testimonianza diretta possano essere di beneficio alle giovani generazioni.
Share on :

0 commenti:

Posta un commento

 
© Copyright Agropontinonotizie.com 2011 - Some rights reserved | Powered by telegolfo.com.
Template Design by cb-informatica | Published by cb-informatica and cb-informatica