lunedì 15 luglio 2013

CORI: LE AREE EDIFICABILI DI GIULIANELLO POSSONO TORNARE AGRICOLE.




Tutela del paesaggio rurale e valorizzazione della naturale vocazione agricola del territorio. L’Amministrazione comunale di Cori ha dato l’ok al provvedimento per la declassificazione delle aree edificabili di Giulianello in terreni agricoli. Chiunque voglia riscoprire e praticare l’antico e nobile mestiere del contadino, contribuendo a valorizzare un territorio naturalmente votato all’agricoltura, o semplicemente non è più interessato a costruire sulle proprietà edificabili, potrà chiederne al Comune il declassamento in zone agricole. La misura, adottata conformemente agli obiettivi dell’agenda politica amministrativa, è stata approvata anche a seguito delle richieste di molti cittadini di Giulianello che, a fronte dell’attuale crisi economica e della conseguente mancanza d’opportunità occupazionali, stanno seriamente riconsiderando la possibilità di un ritorno all’agricoltura come fonte di sostentamento per sé e per le proprie famiglie, chiedendo all’Ente l’autorizzazione per poter destinare alla coltivazione le proprie terre, altrimenti inutilizzate. Le domande dovranno essere presentate entro il 22 agosto 2013, secondo quanto specificato nell’avviso pubblicato sul sito istituzionale del Comune di Cori www.comune.cori.lt.it. “È un’iniziativa unica in questo comprensorio caratterizzato da una forte propensione alla cementificazione, che va nella direzione di uno sviluppo sostenibile dell’economia locale che deve far leva sulle sue tipicità e risorse naturali e sulla riscoperta delle tradizioni agresti radicate nella comunità – spiega il sindaco Tommaso Conti - Il Comune di Cori, ancora una volta, ha il coraggio di andare controtendenza, provvedendo al recupero dei suoli agricoli a scapito di quelli edificabili, sia civili sia artigianali, e rispondendo con concrete proposte di governo alle richieste provenienti direttamente dalla cittadinanza. Un segnale forte e chiaro che abbiamo già dato anche in sede d’approvazione della variante al PRG, contenendo la crescita delle zone edificabili e riconvertendo in zone agricole importanti aree di pregio paesistico e naturalistico, come l’area del Lago di Giulianello, in precedenza destinate ad altri usi”.  Sul portale istituzionale del comune, è disponibile anche il bando con il modulo di domanda per l’acquisto dei 400 nuovi loculi cimiteriali, progettati dall’Ufficio Tecnico comunale, che saranno realizzati a breve nei due cimiteri comunali: 90 a Cori e 300 a Giulianello. In questo caso il termine ultimo per la presentazione delle richieste è fissato per il 30 settembre 2013. 
Share on :

0 commenti:

Posta un commento

 
© Copyright Agropontinonotizie.com 2011 - Some rights reserved | Powered by telegolfo.com.
Template Design by cb-informatica | Published by cb-informatica and cb-informatica