sabato 6 luglio 2013

CORI: LA CITTÀ DELLA BANDIERA, 7-8/7/13.



Domenica 7 e lunedì 8 luglio 2013, l’evento organizzato dagli Storici Sbandieratori delle Contrade di Cori: “La Città della Bandiera: Cori, tra arte storia e tradizione”. Questa manifestazione vuole essere prima di tutto un omaggio all’Antica Cora, alle sue tradizioni, alle sue arti e più in generale al suo patrimonio fonte di meraviglia e ispirazione per i più giovani. In questo fervido clima culturale il gruppo avrà modo di presentare il nuovo libro, redatto a scopi di pubblicizzazione e testimonianza della sua continua attività in tutti questi anni. Giovani volenterosi facenti parte dell’Associazione hanno personalmente curato la redazione del volume, attraverso una ricerca minuziosa durata quasi un anno: fotografie che ripercorrono la strada intrapresa all’insegna della tradizione Corese, articoli di giornale, attestati di stima ricevuti e l’origine dell’arte di cui il gruppo è esponente di rilievo sono solo parte del contenuto di questo libro. Il lavoro verrà presentato a P.za Tempio d’Ercole nella giornata di domenica 7 alle ore 18.30, con la presenza di critici e scrittori di spicco della città. Contestualmente sarà allestita una mostra fotografica, dove i colori e i volteggi delle bandiere coresi saranno impressi su carta e resi visibili in un percorso che rievoca attimi salienti della storia del gruppo. Sarà il simbolo di Cori, il Tempio d’Ercole, a ospitare nella stessa serata (ore 21.30) un altro grande appuntamento: il “Gran Galà della Lirica”, nel quale si esibiranno importanti esponenti del “bel canto” e musicisti di calibro internazionale come i soprani Lillina Moliterno e Marina Di Marco, il tenore Jeon Sangyong, il baritono Massimo Simeoli ed, infine, al pianoforte il maestro Claudio Di Meo. Sicuramente è una grande opportunità per la città, che grazie a eventi di questo genere acquista familiarità con forme d’arte altrimenti lontane ai più. La volontà degli organizzatori è quella di amplificare le emozioni scaturite dal canto attraverso la straordinaria e suggestiva ambientazione nel centro storico. Il giorno successivo, alle ore 21,30, avrà luogo la serata di Gala: l’attenzione sarà rivolta principalmente alle coreografie evocate dai fastosi costumi e dalle bandiere, il tutto immerso nella piazza principale della città, Piazza Signina, con l’affascinante sfondo della torre dell’antica cinta muraria. Gli Sbandieratori delle Contrade hanno in serbo uno spettacolo in gran parte rinnovato e porteranno tra la gente novità di rilievo e volteggi inattesi. Una nuova figura studiata con cura accompagnata da musiche rivisitate mostrerà ancora una volta l’abilità dei ragazzi che ha raggiunto livelli considerevoli. Attraverso la partecipazione della compagnia di danza rinascimentale “Tres Lusores”, altra importante realtà del panorama culturale cittadino, e del centro ippico “Fontana del Prato” di Armando Martufi, con il suo affascinante spettacolo equestre di cavalli Frisoni ed Andalusi, gli Sbandieratori vogliono innanzitutto assicurare continuità a tradizioni che troppo spesso oggi rischiano di essere accantonate.
Share on :

0 commenti:

Posta un commento

 
© Copyright Agropontinonotizie.com 2011 - Some rights reserved | Powered by telegolfo.com.
Template Design by cb-informatica | Published by cb-informatica and cb-informatica