sabato 22 giugno 2013

CORI: LE QUATTRO STAGIONI A GIULIANELLO.



Inaugurata a Cori, presso la galleria d’arte «Il Sipario» di Giulianello, la mostra fotografica «Le quattro stagioni» dell’artista corese Francesca Cucchiarelli, curata dallo storico dell’arte Domenico Bilà. La mostra resterà aperta fino al 22 luglio e sarà visitabile dal lunedì al sabato nei seguenti orari: la mattina dalle 9:00 alle 13:00 ed il pomeriggio dalle 17:00 alle 20:00. Nata a Cori il 20 gennaio 1982, Francesca Cucchiarelli ha studiato presso l’accademia di Belle Arti di Roma, perfezionandosi, in seguito, all’Accademia di Fotografia John Kaverdash di Milano ed all’Accademia Europea di Cinema Griffith di Roma. Sin dalle sue prime esposizioni, Francesca Cucchiarelli ama accompagnare le fotografie con testi che introducono e suggeriscono al visitatore un’interpretazione del lavoro presentato. Nella mostra «Le quattro stagioni», il testo diventa parte integrante del progetto per esprimere, insieme alle fotografie, il sentimento, la poeticità ed il lirismo di un lavoro tutto incentrato sul trascorrere del tempo, sia nella sua dimensione naturale sia intima, psicologica. L’artista realizza per l’esposizione quattro grandi pannelli ognuno dei quali, rappresentando una stagione, è costituito da un testo centrale e quattro fotografie. Nell’idea che anima il lavoro di Francesca Cucchiarelli, il trascorrere delle stagioni, così come il loro ripetersi, diventa allegoria di una rinnovata possibilità d’eventi, di un poter iniziare ancora, di nuovo. Ciò che colpisce guardando le foto, è il rapporto che s’instaura tra l’inconscio ottico che la fotografia riesce a catturare e l’inconscio delle pulsioni, della memoria, delle sensazioni ed emozioni di istanti che riaffiorano dai ricordi, in grado di produrre un sentimento di forte intimità e delicatezza d’impressioni. Benjamin affermava che la fotografia anche se è la tecnica più precisa nella riproduzione della realtà, è in grado di dare ai suoi prodotti un valore magico maggiore anche della pittura. Questo risulta vero nelle fotografie di Francesca Cucchiarelli dove i dettagli di un muro ricco di  riflessi di luce e di  ombre, i particolari di un paesaggio o di una camicia di seta appesa ad una stampella, riescono ad andare oltre la realtà catturata dallo scatto fotografico ed aprire ad un immaginario carico di vissuto e d'emotività.
Share on :

0 commenti:

Posta un commento

 
© Copyright Agropontinonotizie.com 2011 - Some rights reserved | Powered by telegolfo.com.
Template Design by cb-informatica | Published by cb-informatica and cb-informatica