martedì 19 marzo 2013

CORI: UN’ESPLOSIONE DI VOLONTARIATO.




Grande partecipazione all’evento organizzato dal Circolo Legambiente «Cora Viridis» e dal Comune di Cori domenica mattina 17 marzo. Con l’inizio della pulizia del Parco “Cervi” – già Impero è stato avviato concretamente il progetto «Co-gestire verde», ideato e promosso da Legambiente ed accolto dall’Amministrazione comunale – Assessorato all’Arredo urbano. Il relativo protocollo d’intesa, già firmato dal Sindaco Tommaso Conti e dal Pres. Legambiente Cori Sara Caratelli lo scorso 23 novembre 2012, è stato da ultimo recepito dall’Ente con delibera di Giunta. Un centinaio di persone, per lo più giovani e giovanissimi, tra volontari ambientalisti, consiglieri di Comunità di Giulianello, sbandieratori dei Rioni di Cori ed altri cittadini hanno preso parte alla giornata, insieme ai volontari del Gruppo Montagna 1 – Sentieri e Natura Onlus - e della Protezione Civile di Cori. Hanno indossato i guanti anche il primo cittadino e gli assessori Fausto Nuglio, Chiara Cochi e Mauro De Lillis. Alcuni operatori economici del territorio hanno messo a disposizione diversi prodotti e materiali. L’opera sarà completata nelle prossime settimane. In base al protocollo siglato il Comune affiderà alcune aree verdi urbane già individuate in cogestione alle associazioni locali che ne faranno richiesta e che si occuperanno principalmente della loro cura e manutenzione ordinaria sotto la supervisione dell’Ente. Al momento hanno aderito formalmente all’intesa il Consiglio di Comunità di Giulianello, l’Associazione Sbandieratori dei Rioni di Cori ed il Comitato di quartiere Arboreto. Dopo il Parco “Cervi”, saranno sottoposte a taglio dell’erba e pulizia il parcheggio di Vallerita, i giardini di Piazza Signina, il giardino di Via Arborito, il parcheggio di Monte Pio, il Parco di San Francesco ed i giardini bianchi. A Giulianello invece, il Pratone e i giardini della StazioneIl progetto punta, innanzi tutto, a promuovere la riscoperta, valorizzazione e riqualificazione delle aree verdi della città stimolando la partecipazione attiva della società civile nella gestione, conservazione e fruizione degli spazi verdi, quali fondamentali luoghi di socializzazione ed elementi per uno sviluppo sostenibile e durevole, oltre che elementi qualificanti del tessuto e dell’arredo urbano. In questo modo, inoltre, il Comune economizzerà sui costi di manutenzione del verde pubblico. Le risorse risparmiate saranno reinvestite per l’ambiente ed il sociale sulla base di scelte e strategie condivise tra l’Amministrazione, Legambiente e le altre associazioni, attivando un processo partecipativo e di collaborazione che vede protagonisti i cittadini e le istituzioni. Al centro della manifestazione anche gli studenti delle scuole elementari e medie dell’Istituto Comprensivo «Chiominto» di Cori e Giulianello. Per loro Legambiente aveva organizzato un concorso di disegni su come immaginavano il futuro parco Fratelli Cervi. Gli autori dei due migliori elaborati sono stati premiati con la tessera dell’associazione. Nei loro elaborati un parco a misura di famiglia, capace di ospitare diverse attività sportive e ludico - ricreative.
Share on :

0 commenti:

Posta un commento

 
© Copyright Agropontinonotizie.com 2011 - Some rights reserved | Powered by telegolfo.com.
Template Design by cb-informatica | Published by cb-informatica and cb-informatica