venerdì 15 marzo 2013

CORI: RACCOLTA E DISTRIBUZIONE DEL SUPERFLUO.



Presso gli Uffici dei Servizi Sociali di Cori, mercoledì 13 marzo, è stato recapitato il primo carico di merce invenduta (pasta e passate di pomodoro). Il donatore è Andrea Ceracchi, titolare di un’attività a Cori. Erano passate appena 12 ore dall’incontro presso la sala consiliare del palazzo municipale. Un incontro voluto dall’Amministrazione comunale, dall’Associazione Commercianti ed Artigiani e dall’Associazione «Istituto per la Famiglia» Onlus - sez. 405 di Cisterna di Latina per presentare agli operatori economici locali il progetto di raccolta e distribuzione del superfluo promosso dall’Assessorato alle Politiche Sociali col sostegno di quello alle Attività Produttive per andare incontro alle necessità delle famiglie indigenti. Si tratta di un servizio sperimentale che non sostituisce, ma va ad aggiungersi a quelli già erogati sul territorio, anche da altre associazioni, integrandoli e potenziandoli nell’ottica di una concreta gestione delle povertà e dei disagi sempre più diffusi, a fronte di una riduzione delle risorse pubbliche disponibili. Erano presenti i rappresentanti di tutti i soggetti coinvolti. La sua realizzazione, infatti, è affidata ad una rete dinamica e solidale tra mondo profit e non; tra soggetti economici, sociali ed istituzionali; innanzitutto i produttori ed i commercianti locali, coordinati dall’Assocom, come sempre impegnata nella promozione sociale e culturale del paese, oltre che del suo sviluppo economico. Costoro metteranno il proprio invenduto a disposizione dei bisognosi in stretto raccordo con l’Ente e l’Onlus. Le donazioni comporteranno per loro anche dei benefici fiscali, oltre alla possibilità di risparmiare costi e tempi per lo smaltimento dei prodotti. I volontari dell’IPF Onlus, che da tempo opera nel sociale a favore delle famiglie bisognose proprio con la distribuzione di generi di prima necessità, facilmente riconoscibili, si occuperanno del servizio di raccolta dei prodotti (generi alimentari, capi di abbigliamento e prodotti di cura ed igiene) presso negozi, mercati ed attività commerciali del territorio. Le donazioni saranno custodite nel centro deposito di Via Lago Vetere, già mattatoio comunale, e sarà la stessa associazione a provvedere alla distribuzione del materiale, con particolare attenzione alle famiglie fragili a maggior rischio emarginazione e alle persone senza fissa dimora. I Servizi Sociali di Cori identificheranno gli aventi diritto a tali donazioni, verificandone anche l’effettivo stato di bisogno. In tal modo il Comune sarà garante sia dei donatori sia dei beneficiari e del lavoro dell’Onlus intermediaria.
Share on :

0 commenti:

Posta un commento

 
© Copyright Agropontinonotizie.com 2011 - Some rights reserved | Powered by telegolfo.com.
Template Design by cb-informatica | Published by cb-informatica and cb-informatica