giovedì 13 dicembre 2012

I sogni ad occhi aperti migliorano la vita? a cura della dott.sa Caldarini.



A tutti capita di lasciarsi andare alle proprie fantasie e di fare "sogni ad occhi aperti", ottimi perchè allentano le tensioni, scaricano l'aggressività e migliorano la vita e, spesso, possono rivelarsi il fondamento della serenità e la ragione della vita. Con la fantasia superiamo i limiti della realtà e del controllo cosciente, lasciando che il pensiero vaghi libero. Molte volte, questo processo sorge da insoddisfazioni della vita quotidiana e dal bisogno di cambiare le cose, sia pure ad un livello immaginativo; in altre parole, la fantasia serve da valvola di scarico, difendendoci con una specie di evasione. E' normale sognare ad occhi aperti soprattutto per gli adulti giovani (dai 15 ai 30 anni), poco prima di addormentarsi e nei momenti di solitudine o di riposo, quando non si ha niente di preciso da fare. Un genere molto diffuso di sogni a occhi aperti riguarda cose che, nella vita reale, sono difficilmente raggiungibili: una grossa vincita al totocalcio, la conquista amorosa della diva (o del divo) del cuore, il potere, inoltre la capacità di fantasticare consente di mettere alla prova, sia pure mentalmente, la risoluzione dei problemi, risparmiandoci tentativi ed errori e perdite di tempo. Possiamo fare progetti e prevederne le conseguenze. I sogni ad occhi aperti sono utili ma  non bisogna esagerare, non devono diventare una fuga ogni volta che si soffre o che ci si sente inadeguati altrimenti ci si illude di stare meglio e si blocca la spinta a reagire positivamente a ciò che fa stare male. Inoltre i sogni ad occhi aperti non devono essere rigidi ma cambiare nei contenuti e nelle forme a seconda l'età e non devono essere improbabili, inutile a 30 anni sognare di diventare una ballerina della Scala se non si sono mai prese lezioni di danza. Dunque, lasciarsi andare alle fantasie può far bene nei momenti in cui la realtà si fa grigia e serve un colpo d'ala, ma non bisogna esagerare altrimenti significherebbe ritirarsi dal mondo della realtà per vivere in uno stato di isolamento o di inerzia. Info: emanuelacaldarini@libero.it – 3932327821 - facebook: dott.ssa Emanuela Caldarini psicologa. Si riceve presso lo studio di Latina e Sabaudia, solo previo appuntamento telefonico.
Share on :

0 commenti:

Posta un commento

 
© Copyright Agropontinonotizie.com 2011 - Some rights reserved | Powered by telegolfo.com.
Template Design by cb-informatica | Published by cb-informatica and cb-informatica