venerdì 14 dicembre 2012

CORI: O DA FA CE STA, SE TE NE TÈ, a GIULIANELLO.



Sabato 15 dicembre 2012, dalle ore 18.00, presso l’Osteria del Contadino di Via Garibaldi, località Giulianello, si terrà l’assemblea organizzata dalla Condotta Slow Food Cori – Giulianello “Raffaele Marchetti” dal titolo “O da fa ce sta, se te ne tè – Progetti per una nuova economia”. Un incontro aperto alla cittadinanza e durante il quale saranno illustrate al pubblico la filosofia dell’associazione, la storia, i progetti ed il modo in cui la Condotta “Marchetti” intende declinare sul territorio i temi Slow Food nel prossimo futuro. Da anni ormai la comunità locale rappresenta una maglia della rete internazionale Slow Food Terra Madre, un'associazione internazionale no-profit, che conta 100.000 iscritti, volontari e sostenitori in 150 Paesi, 1500 Condotte (le sedi locali) e una rete di 2000 comunità che praticano una produzione di cibo su piccola scala, sostenibile, di qualità. L’evento fa parte del Terra Madre Day 2012 che tutte le condotte festeggiano contemporaneamente nei 150 paesi che hanno aderito all'associazione, un modo per festeggiare il cibo locale e promuovere produzioni e metodi di consumo sostenibili presso le proprie comunità. Un momento di crescita molto importante a cui hanno già aderito soci, istituzioni e produttori di eccellenze locali. Dopo il benvenuto del Fiduciario locale Augusto Marchetti, del sindaco di Cori Tommaso Conti e dei membri dell’Asbuc di Giulianello, si apriranno i lavori con la proiezione del discorso di apertura tenuto da Carlo Petrini all’ultimo Salone del Gusto Terra Madre. Con l’intervento del presidente regionale Slow Food Francesca Rocchi saranno ripercorse le tappe salienti dell’associazione: dalla nascita di Arcigola al Salone Internazionale del Gusto Terra Madre 2012. Un pò di storia delle idee e di come hanno preso forma nel tempo per collocare il movimento nelle sue attuali direzioni, con uno zoom su Terra Madre ad opera della sua coordinatrice Laura Ciacci. La responsabile dei progetti educazione Ines Innocentini darà inizio alla seconda parte del convegno con Slow Food Educa, master del gusto, progetti con le scuole, gli orti, la società civile, seguito da Slow FolK, un progetto illustrato dall’etnomusicologo Raffaele Pinelli, con una digressione sulla musica di tradizione orale e dunque sulle Donne di Giulianello come “fenomeno transculturale”. Prima degli interventi di chiusura e della cena finale il fiduciario della Condotta “Marchetti”, Augusto Marchetti, illustrerà i dettagli della locale Slow Food.
Share on :

0 commenti:

Posta un commento

 
© Copyright Agropontinonotizie.com 2011 - Some rights reserved | Powered by telegolfo.com.
Template Design by cb-informatica | Published by cb-informatica and cb-informatica