mercoledì 21 novembre 2012

Sermoneta: Festa dell'Albero.






Prima una dimostrazione pratica di come si lavavano i panni un secolo fa, poi la piantumazione di un albero, la recita collettiva e la semina del grano. La grande Festa degli Alberi organizzata dall'Istituto Comprensivo di Sermoneta, l'Amministrazione Comunale ed il centro Anziani del centro storico è stato un momento soprattutto di riflessione per le nuove generazioni: un incontro tra passato e futuro, una riscoperta dei valori tradizionali che caratterizzano una comunità. Questa mattina, il sindaco Giuseppina Giovannoli, l'Assessore ai Lavori Pubblici Gilberto Montechiarello e il delegato alla Pubblica Istruzione Mafalda Cantarelli, insieme alle classi della scuola dell'infanzia e primaria del centro storico, le insegnanti, i genitori ed i rappresentanti delle associazioni locali hanno tagliato il nastro al vecchio lavatoio finalmente restituito al pubblico. I bambini hanno voluto dimostrare di saper lavare i panni alla vecchia fontana, a cui è stata restituita la copertura. Il lavatoio risale ai primi del novecento ed è annesso alle mura rinascimentali. Dagli anni settanta la struttura era priva di copertura, ora ripristinata in legno. La festa dell'albero si è poi spostata al Giardino degli Aranci, riaperto dopo oltre quattro decenni d’oblio, e nel quale è stato realizzato un anfiteatro, giochi per bambini, una teca museale. I bambini hanno seminato il grano e cureranno la crescita delle piantine fino al momento del raccolto, a giugno. Proprio il grano, prodotto simbolo di nutrizione ed alimentazione, voleva ricordare come la Festa degli Alberi quest'anno fosse sostenuta dall'Unicef. I bambini hanno così potuto apprendere il valore della natura anche come forma di sostentamento. Anche la data scelta per la festa degli alberi non è stata casuale: ricorre, infatti, la Giornata internazionale per i diritti dell'infanzia e dell'adolescenza. Con la recita degli alunni di Sermoneta, è stata ribadita l'importanza dell'art. 31 della Convenzione sui diritti dell'infanzia, il diritto del bambino al gioco. Nel parco appena riaperto, ci sarà modo di esercitare questo diritto. “Bambini, questo è il vostro parco, abbiatene cura e trasmettete anche ai vostri genitori l'amore per la natura e per l'ambiente che ci circonda”, ha detto il sindaco Giuseppina Giovannoli ai ragazzi.
Share on :

0 commenti:

Posta un commento

 
© Copyright Agropontinonotizie.com 2011 - Some rights reserved | Powered by telegolfo.com.
Template Design by cb-informatica | Published by cb-informatica and cb-informatica