mercoledì 21 novembre 2012

Questione Tributi Italia.

Si è tenuta il 19 novembre 2012, presso la sede romana dell’Istituto Finanziario Enti Locali (Ifel), una fondazione dell’Anci, una riunione del tavolo di coordinamento tra Sindaci d’Italia i cui Comuni hanno avuto rapporti con Tributi Italia, l’esattore privato che fu anche socio della mista Aser di Via Salieri. Erano presenti i rappresentanti istituzionali dei Comuni di Aprilia, Pomezia, Ferrandina e Scanzano Jonico. In rappresentanza dell’amministrazione comunale sono intervenuti il sindaco f.f. di Aprilia Antonio Terra e l’Assessore con deleghe a Bilancio, Finanze e Tributi Antonio Pio Chiusolo. Gli amministratori locali, nel corso di un ampio dibattito con i rappresentanti dell’Ifel, hanno sottoposto e valutato le diverse ipotesi proposte e si sono aggiornati a breve per un successivo incontro. I Sindaci dei Comuni italiani danneggiati da Tributi Italia hanno convenuto di voler chiedere un incontro ai rappresentanti del governo per attingere al Fondo di Rotazione previsto dall’art. 4 del D.L. n. 174/12. Si tratta di un sostegno economico non a fondo perduto, ma da restituire nell’arco di dieci anni con un tasso d’interesse dello 0,4%. L’erogazione di detto fondo è stabilita secondo un preciso parametro demografico, per cui alla Città di Aprilia potrebbe spettare una cifra che supera i 14 milioni e 400 mila euro. Oltre, gli amministratori hanno convenuto sull’opportunità di chiedere nuovamente una revisione dei parametri del Patto di Stabilità, in particolar modo relativamente alla concessione di deroghe per le assunzioni di personale da impiegare negli Uffici Tributi comunali chiamati a gestire direttamente le entrate tributarie locali. Da parte dei Sindaci, infine, non vengono escluse forme di protesta come promuovere un’azione di responsabilità anche nei confronti del Ministero delle Finanze per la mancata verifica della società di riscossione che ha operato su tutto il territorio nazionale, nonché di chiamare in causa l’Autorità di Controllo sulle polizze fideiussorie. Il sindaco f.f. Antonio Terra e l’Assessore Antonio Pio Chiusolo hanno espresso l’intenzione di coinvolgere e interessare della vicenda il Parlamento Italiano, a sostegno delle richieste dei Comuni.
Share on :

0 commenti:

Posta un commento

 
© Copyright Agropontinonotizie.com 2011 - Some rights reserved | Powered by telegolfo.com.
Template Design by cb-informatica | Published by cb-informatica and cb-informatica