domenica 4 novembre 2012

Aprilia: 4 novembre 2012.


È stata celebrata questa mattina ad Aprilia, presso il Monumento ai Caduti e in aula consiliare la Festa dell’Unità d’Italia e delle Forze Armate. Di seguito l’intervento integrale del sindaco f.f. Antonio Terra. Le immagini in allegato si riferiscono alla cerimonia di consegna delle medaglie “al Merito della Repubblica Italiana” ai cittadini apriliani Aldo Boccabella e Gino Forconi, che ha avuto luogo recentemente presso la Prefettura di Latina. «Gentili rappresentanti delle forze armate e delle associazioni combattentistiche, Colleghi amministratori, Cari concittadini, il nostro ringraziamento va a tutti voi che oggi avete voluto condividere questa giornata fondamentale della storia italiana. Voi tutti sapete che il 4 novembre celebriamo la fine della prima guerra mondiale, una festa nazionale istituita già nel 1919 e tale da rendere, fin dal primo anno, unito tutto il popolo italiano nel ricordo dei suoi caduti. E in questa occasione rivolgo il mio saluto in particolare ai concittadini Aldo Boccabella e Gino Forconi, che qualche giorno fa hanno ricevuto dalle mani del Signor Prefetto di Latina, Antonio D’Acunto, la medaglia al valore della Repubblica, onorificenza riconosciuta ai deportati ed internati nei lager nazisti e destinati al lavoro coatto per l’economia di guerra. Oggi abbiamo deposto una corona d’alloro alla memoria e il nostro pensiero è andato al Caporal Maggiore Tiziano Chierotti, Alpino caduto in missione di pace in Afghanistan. La cinquantaduesima vittima della guerra ci riporta alla mente la tragedia che Aprilia in prima persona ha vissuto con la morte in Afghanistan del nostro Massimo Di Legge, Caporal Maggiore dell’Esercito. Siamo vicini alla sua famiglia affinché sappia che la Città di Aprilia non dimentica i suoi eroi. Nella giornata di oggi il Presidente della Repubblica Onorevole Giorgio Napolitano ha reso omaggio alla tomba del Milite Ignoto. È un gesto altamente simbolico che, a mio avviso, deve assumere sempre maggiore importanza in questianni difficili, in cui la coesione ed il senso di appartenenza alla nazione possono e devono costituire il valore aggiunto per la civile convivenza ed il rispetto delle regole. Voglio condividere le parole espresse dal Presidente della Repubblica lo scorso 4 novembre, quando ha elogiato le forze armate definendole un’istituzione di riferimento per il Paese, e che nonostante le ridotte risorse finanziarie è necessario che siano poste in condizione di affrontare le nuove sfide e le minacce emergenti. Pensando ad Aprilia ed alla nostra amministrazione, proprio in questi giorni abbiamo celebrato il conferimento del Titolo di Città, all’indomani del 75esimo anniversario dell’inaugurazione, e abbiamo posto in primo piano la questione della crescita e del senso civico quale prerogativa di un futuro migliore per tutti noi.
Formulo pertanto l’augurio alla Città di Aprilia affinché maturi in modo sempre più profondo e radicato il senso di cittadinanza. E in questa giornata di festa per l’Unità d’Italia e per le Forze Armate, l’auspicio più sincero è di una celere risoluzione dei contrasti internazionali che vedono impegnati i nostri giovani, affinché ciò permetta al più presto il loro rientro in patria. Così come auspichiamo che possano tornare in patria i due marò italiani, da mesi ingiustamente trattenuti in India».
Share on :

0 commenti:

Posta un commento

 
© Copyright Agropontinonotizie.com 2011 - Some rights reserved | Powered by telegolfo.com.
Template Design by cb-informatica | Published by cb-informatica and cb-informatica