martedì 18 settembre 2012

Il Comune di Sermoneta firma il protocollo “Ambiente e salute”.




Il Comune di Sermoneta è diventato attore protagonista di un progetto per la tutela dell'ambiente e la salute dei suoi cittadini. È stato firmato questa mattina presso la sede dell'Ordine dei Medici di Latina, il protocollo d'intesa tra il Comune di Sermoneta, il Dipartimento Prevenzione Azienda USL Latina, l'Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle regioni Lazio e Toscana - sezione di Latina, la Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (LILT) di Latina, l'Ordine dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali, l'Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri, l'Ordine dei Medici Veterinari ed il Registro Tumori, per l'avvio del progetto “Ambiente e Salute”. Nell’attesa di firma anche l'Arpa Lazio – sezione di Latina. Erano presenti: il sindaco di Sermoneta Giuseppina Giovannoli, l’assessore all’Ambiente del comune di Sermoneta Mauro Battisti, il dirigente chimico di Arpa Lazio Dino Chiarucci, il dott. Antonio Sabatucci e la dott.sa Paola Bellardini del Dipartimento Prevenzione Azienda USL Latina, il dott. Renato Ugo Condoleo dell'Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle regioni Lazio e Toscana - sezione di Latina, il presidente della LILT Alessandro Rossi, il coordinatore sanitario Erminio Saralli ed il consultore Alessandro Novaga della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori di Latina, il presidente dell'Ordine dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali Igor Timpone, il presidente dell'Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri Giovanni Maria Righetti, il presidente dell'Ordine dei Medici Veterinari Tiziana Zottola il segretario Cesare Calvani ed il direttore del Registro Tumori Fabio Pannozzo. Uno studio che non ha precedenti e che mira ad incrociare tutti i dati a disposizione dei vari soggetti, per redigere una sorta di mappatura del territorio, conoscere gli indicatori ambientali ed i fattori di rischio per la popolazione. Una sorta di studio epidemiologico a 360 gradi che ha l'obiettivo finale di prevenire, controllare e limitare i fattori di rischio (come campi elettromagnetici, inquinamento dell’aria, dell’acqua, degli alimenti, inquinamento acustico), verificare ed eventualmente migliorare comportamenti sbagliati attraverso sorveglianza e vigilanza, promuovendo di conseguenza comportamenti virtuosi. Tra questi ad esempio, può rientrare l’orientamento alla produzione senza inquinanti,  il riconoscimento di certificazioni di origine  per i prodotti locali, il controllo indiretto su ristoratori, agricoltori, produttori. "Compito di una Amministrazione comunale è soprattutto quello di vigilare sulla salute dell'ambiente e dei cittadini – ha spiegato il Sindaco di Sermoneta – e questo protocollo ci sembra la maniera migliore per conoscere più a fondo lo stato di salute del nostro territorio e di chi vi abita. Solo così potremo avere gli strumenti per intervenire in maniera mirata. Grazie a tutti i soggetti che hanno voluto aderire: un lavoro in sinergia che sono certo aprirà la strada anche a progetti di questo tipo anche in altri Comuni". Il Presidente dell'Ordine dei Medici Giovanni Maria Righetti, nel suo intervento ha ricordato il lungo percorso che ha portato alla firma di questo protocollo: "Il gruppo di lavoro ha individuato in Sermoneta il territorio ideale in cui svolgere il progetto "Ambiente e Salute", per la sua vocazione agricola ma anche per la presenza di importanti industrie. Questo protocollo è il punto di inizio di un percorso che vedrà tanti Enti mettersi a disposizione e collaborare insieme per tracciare lo "stato di salute" di Sermoneta e dei suoi abitanti. Da parte nostra – ha aggiunto il delegato all'Ambiente Mauro Battisti – abbiamo già iniziato a coinvolgere le associazioni e le scuole in questo importante progetto e continueremo su questa strada nell'interesse esclusivo del benessere dell'ambiente e dei cittadini".
Share on :

0 commenti:

Posta un commento

 
© Copyright Agropontinonotizie.com 2011 - Some rights reserved | Powered by telegolfo.com.
Template Design by cb-informatica | Published by cb-informatica and cb-informatica