venerdì 22 giugno 2012

Sermoneta: Tra sogno e realtà, 23/6-1/7/12.



Il noto artista di livello internazionale Paolo Veneziani ha scelto Sermoneta come location della sua prossima mostra, dal titolo “Tra sogno e realtà”, patrocinata dal Comune di Sermoneta, che aprirà sabato 23 giugno al Palazzo Caetani alle ore 18 (Corso Garibaldi) e si protrarrà fino al 1° luglio, ad ingresso gratuito. Veneziani (Roma, 1942) ha iniziato il suo percorso artistico da giovanissimo (suo padre era anche pittore). Ha cominciato a lavorare per le gallerie, ma col tempo ha cercato di rendersi autonomo. Per anni il suo studio si è trovato in Via Margutta, che a Roma è sempre stata la sede di grandi artisti, come De Pisis, Franchia, Guttuso. Nella sua quarantennale carriera artistica ha esposto in tutto il mondo: Nuova York, San Francisco, Montreal, Francoforte, Vienna, Filadelfia, Brusselle. Si considera un pittore impressionista: i suoi riferimenti sono i classici dell’Impressionismo francese e i Macchiaioli toscani. Veneziani rielabora nella sua arte le espressioni più significative dei maestri impressionisti come Monet e Renoir, esaltando le geometrie per piani di colore di Cèzanne e le suggestioni del fresco impressionismo di Matisse, non tralasciando in alcune sue opere quelle brume nebbiose che, ricordando Turner, infondono ai suoi quadri un’anima unica, da fiaba. Le sue opere rappresentano la bellezza armoniosa della natura, vista con occhi di stupore e d’amore, tra fantastici giochi di luci e tonalità cromatiche che colgono boschi incantati, morbidi soffi di vento, specchi d’acqua trasparenti, estensioni di fiori dai mille colori. Sono tutti paesaggi e immagini che alla mente dello spettatore suscitano delicate sensazioni di un’atmosfera magica, ove si respira la vera pace del cuore. A Sermoneta Veneziani esporrà anche opere che ritraggono l’antico borgo medievale, i suoi colori ed i suoi profumi, realizzati durante le sue visite. E’ presente nel Catalogo Nazionale Bolaffi, Arte Italiana per il mondo, Artisti in vetrina. Di lui hanno scritto critici d’arte rinomati per la loro competenza, sia su riviste e periodici specializzati, sia sui più importanti quotidiani italiani. Qualche esempio: “Paolo Veneziani più che un pittore è un lirico, osservando ogni sua opera, piccola e grande, appena abbozzata o rifinita, vi si trova dentro un canto, un ampio e solenne canto di gioia, di luce, di amore; un canto che è uno slancio verso la natura, la bellezza e la poesia” (Valentina Giovannelli); “Guardare alcuni quadri di Paolo Veneziani e andare con la mente all'ariosa delicatezza delle Ninfee di Monet è inevitabile” (Donatella Donati); “Veneziani è uno di quegli artisti che hanno eletto a proprio modus vivendi la coerenza e la fedeltà all’arte, di questa vive e spiritualmente si nutre” (Gino Morbiducci); “È una pittura che invita a fermarsi, a rallentare il passo e ad ammirare con gli occhi d’amore, la bellezza
della natura che l’uomo di oggi tende deturpare” (Maria Ferloni).
Share on :

0 commenti:

Posta un commento

 
© Copyright Agropontinonotizie.com 2011 - Some rights reserved | Powered by telegolfo.com.
Template Design by cb-informatica | Published by cb-informatica and cb-informatica