martedì 14 febbraio 2012

Aprilia: Visita pastorale nella parrocchia Spirito Santo.


E’ terminata domenica 12 febbraio la Visita Pastorale nella quarta comunità del Vicariato Territoriale di Aprilia. Mons. Marcello Semeraro ha trascorso nella Parrocchia dello Spirito Santo dal 9 al 12 febbraio. I principali appuntamenti di questa tappa sono stati: l’incontro del Vescovo con il CPP ed il CPAE avvenuto nella serata di giovedì. L’assemblea parrocchiale, aperta a tutti i membri della comunità, tenutasi nella serata di venerdì e la S. Messa domenicale di chiusura della Visita Pastorale. Purtroppo il maltempo e la cospicua nevicata che ha colpito i Castelli Romani nella giornata di sabato, ha impedito al Vescovo di raggiungere Aprilia per celebrare la giornata mondiale del Malato. Il Quartiere Toscanini, dove sorge la parrocchia dello Spirito Santo, è una realtà della periferia della città di Aprilia con delle peculiarità non secondarie per orientare l’azione pastorale: un quartiere giovane, sorto di recente, che risente tutte le condizioni di una periferia urbana. Un quartiere anonimo, abitato da una popolazione interessata da un’altissima mobilità e dal pendolarismo, privo di famiglie radicate nel territorio, ma giunte da diverse località italiane e non. Nel quartiere coabitano culture e identità differenti: motivo questo di grande ricchezza ma allo stesso tempo una sfida per l’integrazione. La pastorale, in questo contesto, necessita pertanto di prerequisiti come l’integrazione sociale, la sensibilizzazione ad una comune appartenenza,  la costruzione di un comune tessuto sociale: attività non strettamente pastorali ma necessarie ad ogni annuncio cristiano. In questi anni la Parrocchia ha elaborato un proprio piano pastorale, costituito da una meta generale per ogni anno e dodici livelli di programmazione, offrendo al popolo di Dio un itinerario di fede ispirato allo stile del catecumenato. Quella della Visita Pastorale è stata l’occasione per verificare il cammino ed alcune scelte compiute negli anni scorsi come quella della S. Messa domenicale. Il Vescovo ha confermato la scelta di celebrare una sola Eucaristia festiva quale momento di raccolta di tutto il popolo di Dio; non un precetto a cui adempiere ma una festa a cui partecipare insieme. Il Vescovo e i convisitatori, specialmente nella S. Messa di chiusura, hanno incoraggiato la Comunità dello Spirito Santo a proseguire su questa strada. «Non dovete fare niente di nuovo – ha spiegato nell’omelia il Pastore – ma continuare a fare in modo migliore quello che già state facendo». Il Vescovo ha raccomandato la cura della celebrazione domenicale, così come la massima attenzione alla pastorale famigliare, all’oratorio, agli adolescenti e la promozione della S. Messa feriale. «La nostra comunità – spiega Don Felipe Gil Canavaral, Parroco dello “Spirito Santo” – ringrazia veramente il Signore per questa esperienza di grazia vissuta in occasione della Visita Pastorale. Attraverso la presenza del Vescovo, Buon Pastore, e dei sacerdoti convisitatori, sono stati manifesti tanti segni della presenza del Signore e del suo Spirito. “È Dio infatti che suscita in noi il volere e l’agire secondo i suoi benevoli disegni (Fil 2,13)».
Share on :

0 commenti:

Posta un commento

 
© Copyright Agropontinonotizie.com 2011 - Some rights reserved | Powered by telegolfo.com.
Template Design by cb-informatica | Published by cb-informatica and cb-informatica