giovedì 12 gennaio 2012

Il problema della fitopatia del kiwi nel pontino.

Il problema della fitopatia del kiwi, il batterio che sta cancellando le coltivazioni della Regione Lazio e in particolare quelle poste sul territorio pontino, è una questione grave, anzi gravissima, perché investe direttamente centinaia d’agricoltori e mette a rischio la sopravvivenza di tante piccole e piccolissime aziende che su questa produzione hanno fondato il loro unico reddito. Sulla catastrofica situazione che si è creata – afferma il presidente della Provincia di Latina Armando Cusani – la Regione Lazio aveva preso formale impegno di sostenere il comparto con 5 milioni di euro finalizzati a un duplice obiettivo: continuare la ricerca per individuare le forme di lotta nei confronti dell’aggressivo batterio e conferire supporto economico alle imprese interessate. A fronte di questa promessa scopriamo che la Regione Lazio, all’interno del bilancio 2012 ha posto soltanto 500mila euro, invece dei cinque milioni garantiti. Di contro registriamo dalle carte ufficiali, che più corposi stanziamenti sono stati programmati riguardo allo sviluppo dei prodotti agricoli regionali ed eventi riguardanti l’enogastronomia, ad esempio. Ritengo questo fatto – prosegue il presidente Cusani - una grave ingiustizia nei confronti dei produttori che stoicamente resistono nell’attesa di un aiuto concreto da parte della Regione Lazio, ma che rischiano di chiudere le loro aziende da un giorno all’altro, infatti, sono centinaia gli ettari già espiantati dalle piante di kiwi. L’invito che posso formulare nei confronti della Regione Lazio è di rivedere al più presto la posizione assunta in bilancio, e di mantenere gli impegni presi con gli operatori di categoria e le associazioni locali all’indomani delle diverse riunioni, che si sono svolte nei mesi passati. E’ chiaro che il Presidente della Provincia di Latina non potrà che essere al fianco di tutti gli agricoltori di kiwi interessati al problema, e disponibile a fornire ogni sostegno che rientra nelle competenze dell’Ente. Ritengo poi singolare il fatto che da parte regionale si pongono in bilancio cifre stratosferiche per la promozione dei prodotti agricoli del Lazio, e poi senza adottare provvedimenti seri si accetta di assistere passivamente alla distruzione di un prodotto di eccellenza come il kiwi”. La pianura pontina, è risaputo, è luogo ideale per la coltivazione del kiwi per il clima e per le fertili caratteristiche del terreno, oltre ad avere dal 2004 un consorzio di Tutela Kiwi Latina IGP, unico in Italia ad includere 24 Comuni. Oggi, purtroppo, la filiera agricola a supporto del kiwi è messa in discussione dallo Pseudomonas syringae pv. actinidiae, il microrganismo che causa la «Batteriosi del Kiwi», un cancro batterico che conduce a morte la pianta, di cui non è chiara né la provenienza né è stata individuata la cura. C’è da rilevare nel dettaglio che il kiwi in Provincia di Latina è coltivato su 900 ettari e il 90% della produzione oggi è compromessa dalla batteriosi, che ha ridotto del 40% gli impianti. Gravissimi, come affermava il presidente Cusani, i danni economici al comparto kiwi della Provincia di Latina, che ammontavano a metà dello scorso mese di maggio a 60 milioni di euro, con l’80% delle piante della varietà Gold infettate su un’area di circa 400 ettari. Un report della Coldiretti ci illustra, poi, che il kiwi della Provincia di Latina rischia di scomparire se non si individua al più presto una strategia medica, mentre decine di aziende vocate esclusivamente alla coltivazione dell’actinidia sono prossime al fallimento, e tanti lavoratori stagionali rischiano di rimane disoccupati. Rileviamo un ultimo dato informativo su questa vicenda: la Commissione agricoltura della Regione Lazio il 16 marzo 2011, al termine delle audizioni con le associazioni degli agricoltori, aveva inoltrato alla giunta guidata dalla Polverini una richiesta di sostegno economico diverso da quello poi inserito nel bilancio 2012.
Share on :

0 commenti:

Posta un commento

 
© Copyright Agropontinonotizie.com 2011 - Some rights reserved | Powered by telegolfo.com.
Template Design by cb-informatica | Published by cb-informatica and cb-informatica