giovedì 27 ottobre 2011

Protocollo d’intesa tra Provincia di Latina e Arsial per la valorizzazione del lago di Fondi.


Siglato il protocollo d’intesa tra L’Arsial (l’Agenzia regionale per lo sviluppo e l’innovazione dell’agricoltura del Lazio) e l’Assessorato Caccia e Pesca della Provincia di Latina per un programma di valorizzazione del lago di Fondi. Il patto tra i due Enti è stato firmato dall’Assessore provinciale Enrico Tiero, dal Commissario straordinario dell’Arsial Erder Mazzocchi, dagli Assessori dei Comuni di Fondi e Monte San Biagio, rispettivamente Beniamino Maschietto e Mario Brancaleone, dal direttore generale dell’Arsial Rosaria Marino e dal dirigente del Settore Attività Produttive della Provincia di Latina Giancarlo Siddera. La sottoscrizione è avvenuta nella sala Giunta della Provincia di Latina alla presenza d’altri rappresentanti delle istituzioni firmatarie, tra cui il responsabile dell’Osservatorio Faunistico dell’Arsial Paolo Tito Colombari. I due Enti si impegnano a collaborare per identificare nuove strategie di gestione degli ambienti acquatici e delle risorse biologiche viventi basate sui principi della sostenibilità (ai livelli ecologici, economici, sociali e amministrativi) in accordo, nel caso specifico delle attività di pesca e acquacoltura del comprensorio del lago di Fondi, con i contenuti del Codice di Condotta per una Pesca Responsabile, pubblicato dalla FAO nel 1995, e delle specifiche linee guida tecniche per la Pesca Responsabile nelle acque interne, marine, salmastre e per l’acquacoltura. Le parti s’impegnano a favorire lo svolgimento d’attività di pesca mettendo a disposizione mezzi, attrezzature, competenze e professionalità tecniche, scientifiche ed amministrative, nel rispetto dei ruoli istituzionali e delle attribuzioni che fanno capo a ciascun organismo. Nello specifico l’Arsial si impegna a promuovere, nell’ambito dei tre anni di attività (la durata del protocollo è di tre anni), il coinvolgimento dei soggetti operanti nel settore per arrivare alla costruzione di un sistema di valorizzazione dei prodotti della pesca e dell’acquacoltura, mettendo a disposizione idonea professionalità, anche con il supporto degli operatori del settore presenti sul territorio, per la realizzazione delle attività di ricerca e monitoraggio necessari. La Provincia si impegna ad attuare ogni forma di coinvolgimento con i Comuni, a fornire ogni utile supporto delle proprie strutture e per ogni incombenza di ordine amministrativo e a sostenere ogni attività, sino alla conclusione del progetto, con proprie risorse finanziarie e, compatibilmente con le risorse di bilancio, anche con oneri pluriennali. «Con questa collaborazione porteremo a casa risultati positivi – confida l’Assessore Enrico Tiero – questo è solo l’avvio di una sinergia che sarà estesa su altri ambiti per la tutela del nostro territorio. «Il protocollo risolve un problema annoso per la Provincia che ha interpellato l’Arsial – aggiunge Mazzocchi – che ha steso questo atto per preservare la ricchezza e l’importanza del lago. Il recupero delle acque è il punto di partenza per il recupero di tutto il lago di Fondi – commenta l’Assessore Maschietto – c’è stato un momento di degrado che il depuratore ha in parte risolto. Ora la qualità ambientale è molto migliorata, restano le sponde da tutelare. La Regione si è dimostrata sensibile sul tema del recupero ambientale e della valorizzazione del lago di Fondi stanziando due milioni di euro per realizzare l’ultima parte di collegamento del depuratore al Comune di Fondi. L’appalto del collettore è prossimo per completare definitivamente lo smaltimento delle acque». Il protocollo è consultabile sul sito internet della Provincia di Latina nella sezione “home page”.
Share on :

0 commenti:

Posta un commento

 
© Copyright Agropontinonotizie.com 2011 - Some rights reserved | Powered by telegolfo.com.
Template Design by cb-informatica | Published by cb-informatica and cb-informatica