venerdì 30 settembre 2011

Latina: Presentazione del cortometraggio “Io ti vedo”.



Sono terminate nei giorni scorsi nel capoluogo pontino le riprese del cortometraggio “Io ti vedo”, scritto e diretto da Michele Catalano, giovane regista di Latina. Un lavoro che ha visto protagonista l’intera città di Latina, non solo per le location scelte, ma per i professionisti che, dietro e davanti alle telecamere, hanno dato vita a questa interessante pellicola: dalla protagonista assoluta, la giovane e bella attrice pontina Giulia Maulucci, al noto fotografo Tonino Mirabella, direttore della fotografia, e ancora Davide Manca (co-direttore della fotografia e operatore), Luca Ottocento (assistente alla regia), Marianna Lanza (fotografo di scena) e tanti altri professionisti. Il lavoro è stato impreziosito dalla partecipazione straordinaria di due noti attori di Latina: Nino Bernardini e Clemente Pernarella. Una storia, quella di Catalano, che ha colpito una giuria di esperti del settore della comunicazione: il corto infatti, è risultato vincitore nel concorso nazionale di comunicazione sociale “12X 8" destinato a 12 operatori di comunicazione e di arti visive” indetto dall’ONG Gruppo Laici Terzo Mondo (LTM), nell'ambito di un progetto di sensibilizzazione dei cittadini europei sugli “Obiettivi di Sviluppo del Millennio” (cofinanziato dalla Commissione Europea). L’obiettivo principale del progetto è stato quello di diffondere le tematiche della cooperazione internazionale con un'attenzione particolare all'Africa, infatti il regista è reduce di una work experience in Benin. “Dopo aver vissuto un’esperienza così forte – spiega Michele Catalano – è difficile vedere il mondo che ti circonda come prima. Sposti il tuo punto di vista e le tue priorità su molti di quelli che fino ad ora consideravi “problemi” e questo ti aiuta a dare un giusto senso e un giusto valore alle cose veramente importanti”. Filo conduttore della pellicola è il tema della fame nel mondo, argomento delicato che il giovane regista affronta da un punto di vista originale e di forte impatto emotivo, attraverso un approccio narrativo interessante. Catalano cerca di trasmettere il senso di disperazione per milioni di persone che ancora oggi, sul nostro Pianeta, muoiono di fame, lo squilibrio tra obesità e malnutrizione, tra spreco e necessità e lo fa attraverso la storia di una giovane ragazza occidentale, imprigionata nella sua vita frenetica, completamente risucchiata dagli impegni lavorativi, sempre di corsa e senza riposo. Quasi come per dispetto, la fame la attanaglia ma lei non trova il tempo per addentare ora un cornetto, ora un cracker o un piatto di pasta. Sullo sfondo, bambini e donne africane ritratti in foto, che piano piano si animano cercando di comunicare. Il cibo scompare per far posto alla consapevolezza che non può che essere dolorosa, come la fame e gli stenti che milioni di persone nel mondo vivono quotidianamente. “Lulù, la mia protagonista, - continua il regista - conquista la consapevolezza di un problema così grande ed importante, come quello della fame, vivendo sulla sua pelle l’incertezza costante con la quale le donne del Sud del mondo convivono quotidianamente. Questa consapevolezza passa attraverso l’esperienza personale, rendendo concreto un problema che spesso viene relegato all’universo dei “massimi sistemi”, considerato così lontano dalla nostra realtà di “uomini occidentali”. Toccare con mano la fame ti fa aprire gli occhi e, se gli occhi vedono, il cuore duole”. “Vorrei ringraziare – termina Catalano – tutti coloro che hanno contribuito con il loro supporto e la loro sensibilità alla realizzazione di questo progetto: da ogni singolo componente della troupe agli attori, a chi ha messo a disposizione i propri locali (Fanella Abbigliamento, Lavori in Corso, Latina Doc, Enolojico, Latina t’amo e Ada 2000). E un ringraziamento speciale va a tutta la redazione di Latina Oggi che ci ha ospitato amichevolmente per un intero giorno di riprese”.
LA TROUPE:
Michele Catalano: regia
Giulia Maulucci: attrice
Nino Bernardini: attore
Clemente Pernarella: attore
Luca Ottocento: assistente alla regia
Tonino Mirabella: direttore della fotografia
Davide Manca: co-direttore della fotografia; operatore
Edoardo Rebecchi: assistente operatore
Marianna Lanza: fotografo di scena
Adriana Ciampi: produzione
Francesca Ghezzi: assistente di produzione
Claudia D'Este: stylist
Valeria Cocuzza: fonico
Massimo Montinaro: tecnico delle luci
Alessandro Piccoli: elettricista
Gabriele Cazzoli: montatore
Umberto Feola: musiche
Giuseppina Marino: segretaria di edizione

LE LOCATION:
- interni casa Piazza Roma
- esterni Piazza Roma
- esterni portici di Piazza del Popolo
- Viale Italia
- Piazza del Quadrato
- esterni Stadio Francioni
- interni Enolojico (Piazza Roma)
- redazione Latina Oggi
- interni bar Latina T’amo
- quartiere Nicolosi
- scale di Palazzo M
-   portici di Piazza San Marco
-   lago di Fogliano

Share on :

0 commenti:

Posta un commento

 
© Copyright Agropontinonotizie.com 2011 - Some rights reserved | Powered by telegolfo.com.
Template Design by cb-informatica | Published by cb-informatica and cb-informatica