mercoledì 1 giugno 2011

Intercultura al 2° circolo didattico di Latina.


Mercoledì 1° giugno, alle ore 11, presso la scuola di via Po a Latina, si è svolta la manifestazione finale del progetto Intercultura "Tutti diversi e...tutti uguali", che ha visto coinvolto tutto il 2° Circolo didattico, diretto dalla Dott.ssa Margherita Uliano, e che comprende le Scuole dell'Infanzia di Pantanaccio, Via Aniene, Via Pasubio e via Milazzo, e le Scuole Primarie di Via Po, del Gionchetto e la De Amicis. Il 2° Circolo di Latina ha la maggior percentuale di alunni stranieri della città, quindi un progetto come questo è fondamentale favorire l'integrazione e la socializzazione. La manifestazione si è aperta con la proiezione del video “C'era una volta... il mondo”, realizzato dall'insegnante Annamaria D'Ambrosio, referente del progetto, un modo piacevole per spiegare ai bambini l'intercultura e integrarla nella scuola tramite lavori basati sulle fiabe, quale mezzo universale di comunicazione. La storia dalla quale gli alunni delle classi quinte sono partiti è quella del “Gigante Zero”, un gigante che viene sulla terra da un altro pianeta e trova gli uomini tutti diversi fra loro, ognuno con le proprie peculiarità. Ma una volta tornato sul suo pianeta dove le persone sono tutte uguali a lui, ma privi di sentimenti, decide di tornare subito sulla terra dove gli uomini, benché tutti differenti e con i loro difetti, hanno sentimenti. Alla “De Amicis”, sulla base di questa storia, è stato anche realizzato, nell'arco dell'intero anno, un gigante di cartapesta alto quasi 2,30 metri. Le classi quarte sempre della “De Amicis” hanno inventato la storia "Ombretta la bambina invisibile" che narra di una bambina che vive tra due popoli: i turchini e i verdi, ma i due non vanno d'accordo nonostante i continui tentativi di rappacificamento di Ombretta e continuano a farsi la guerra. Dal forte dispiacere Ombretta diventa invisibile e questo nuovo stato le permette di sabotare tutti i trabocchetti dei due popoli, che quindi non avendo più nulla da fare iniziano ad inventare passatempi nuovi. La storia termina con i popoli che giocano assieme e Ombretta che torna felice e visibile. La storia di Ombretta ha preso vita attraverso cartelloni corredati da disegni e testi che sono entrati a far parte di una mostra allestita nell'aula magna della scuola con tutti i lavori dei bambini. Gli altri plessi hanno realizzato lavori e cartelloni  prendendo ispirazione dalle fiabe classiche e  dal racconto di Luis Sepulveda "La Gabianella e il gatto",  Al termine della presentazione dei video e degli altri lavori c'è stato un concerto inserito nell'ambito del progetto dal titolo “Io, tu e l'altro” a cura di Daniele Frisina, per quanto riguarda l'educazione all'immagine e del maestro di musica Maurizio Fucetola. E' intervenuto, oltre alla Dirigente scolastica Margherita Uliano, anche il sindaco di Latina Giovanni Di Giorgi e l'Assessore Provinciale all'ambiante Gerardo Stefanelli.
Share on :

0 commenti:

Posta un commento

 
© Copyright Agropontinonotizie.com 2011 - Some rights reserved | Powered by telegolfo.com.
Template Design by cb-informatica | Published by cb-informatica and cb-informatica