giovedì 26 maggio 2011

APRILIA - “NUCLEARE: L’AMBIENTE, L’UOMO E LE SUE PAURE” - 31 maggio 2011 alle 18.00.


Un nuovo interessante appuntamento ad Aprilia per parlare di nucleare. Il coordinamento delle Libere Professioni, presieduto da Fabrizio Martinelli, ha infatti promosso l’incontro-dibattito, dal titolo “Nucleare: l’ambiente, l’uomo e le sue paure”, per martedì 31 maggio a partire dalle 18.00 presso la sala corsi dell’Agrochimica Pontina srl, in Via Nettunense, 139 - Aprilia. L’incontro è stato pianificato in vista del Referendum sul Nucleare del 12 e 13 giugno prossimi. L’obiettivo è quello di fornire chiarimenti sull’energia nucleare, sulla sicurezza e sul fenomeno della radioattività lontano da condizionamenti politici. Il relatore sarà il professor Alfonso Esposito, Direttore del Servizio di Protezione contro le Radiazioni dell’Istituto di Fisica Nucleare (INFN di Frascati). “Pochi in Italia sono direttamente esperti dell’argomento, ma a molti interessa. – Spiega Martinelli - Soprattutto per  il suo impatto sociale, culturale prima ancora che tecnico. Abbiamo, pertanto, pensato di organizzare questa conferenza/dibattito su un tema di estrema attualità come quello dei rischi legati alla produzione dell’energia nucleare. Chiederemo al nostro relatore di descriverci brevemente ciò che è successo a Fukushima, quali sono i danni immediati per l’ambiente e l’effetto delle radiazioni.  Cercheremo anche di capire quale è il punto di vista scientifico di questo fenomeno. Da più di vent'anni, in Italia, non e' stata più prodotta energia elettrica tramite la fonte nucleare. La Legge 99/09, che delega il Governo in materia di energia elettronucleare, ha rilanciato l'opzione di questa tecnologia. Quali competenze sono oggi disponibili nel nostro Paese, che pure e' stato per anni all'avanguardia della tecnologia nucleare? E quali sono le nuove sfide, tecnologiche, organizzative e sociali, per la Radioprotezione nella produzione elettronucleare del 2011? Il convegno-dibattito  - aggiunge Martinelli - si prefigge di chiarire anche lo stato dell'arte della Radioprotezione nel mondo dell'energia nucleare. Nella nostra società lo studio delle radiazioni nell’ambiente, siano esse di origine naturale o artificiale, ha assunto un grado di specializzazione molto elevato: è ormai quasi impossibile per un singolo individuo riuscire a dominare, anche nelle sue linee essenziali, tutti gli ambiti di ricerca che continuano a svilupparsi su questo tema. Riteniamo però che sia importante trovare momenti di confronto con studiosi e ricercatori che operano nel settore. La cultura della radioprotezione ha infatti bisogno di momenti di sintesi in cui hanno modo di confrontarsi vari aspetti che vanno dalla radioprotezione dell’ambiente, alla radiobiologia, ai metodi di misura e di monitoraggio, alla gestione dei rifiuti radioattivi, alle radiazioni non ionizzanti”.

TEMATICHE che saranno discusse:

- Radioprotezione dell’ambiente
- Radioattività naturale
- Dosimetria ambientale
- Radiobiologia per la radioprotezione
- Rilasci nell’ambiente
- Metodi di misura e monitoraggio
- Gestione dei rifiuti radioattivi
- Radiazioni non ionizzanti
- Normativa nazionale ed internazionale
- Radioprotezione nella società.
Modera il presidente del coordinamento delle Libere Professioni, Fabrizio Martinelli. Seguirà un dibattito con i presenti.
Share on :

0 commenti:

Posta un commento

 
© Copyright Agropontinonotizie.com 2011 - Some rights reserved | Powered by telegolfo.com.
Template Design by cb-informatica | Published by cb-informatica and cb-informatica