sabato 30 aprile 2011

APRILIA: PROGETTO “SENTIRCI AL SICURO”.


Aprilia, 26 Aprile 2011 - L’Assessorato all’Istruzione, in sinergia con l’Ufficio Aprilia Sicura, sta coordinando un’azione di Ricerca-Azione nelle scuole elementari e medie sul disagio scolastico. Nell’ambito del progetto “Sentirci al Sicuro”, finanziato dalla Regione Lazio e co-finanziato dal Comune di Aprilia, è prevista infatti una fase di indagine e mappatura delle situazioni di disagio scolastico esplicite e dei fattori di rischio collegati. “Sono molto soddisfatta della partenza di questo progetto che ho fortemente voluto” ci spiega l’Assessore al ramo Patricia Renzi e sottolinea l’importanza di effettuare la rilevazione in maniera capillare nella realtà territoriale in modo da poter fornire linee guida chiare di analisi e intervento e da poter richiedere finanziamenti sinergici e continuativi per la città. In questa fase la Ricerca prevede la somministrazione di questionari anonimi ad alunni, genitori, insegnanti e personale di supporto dalle classi 3^ elementari fino alle 3^ medie. In parallelo saranno realizzati una serie d’incontri di gruppo finalizzati ad indagare in maniera approfondita le opinioni di genitori e docenti sul tema del bullismo e del disagio scolastico. Sarà inoltre realizzata una tavola rotonda sul disagio che coinvolgerà gli esperti e le realtà attive sul tema in questione nel Comune di Aprilia al fine di costruire una rete partecipativa e predisposta all’attivazione di progettualità sinergiche. Sempre per le Scuole, grazie all’intervento della Polizia Municipale di Aprilia, saranno installati dei sistemi di videosorveglianza e verranno realizzati una serie di seminari nella Settimana della Sicurezza grazie ai quali bambini, ragazzi e genitori avranno la possibilità di giocare e confrontarsi per apprendere insieme gli strumenti per la sicurezza e la legalità.
Share on :

0 commenti:

Posta un commento

 
© Copyright Agropontinonotizie.com 2011 - Some rights reserved | Powered by telegolfo.com.
Template Design by cb-informatica | Published by cb-informatica and cb-informatica