sabato 5 marzo 2011

Latina: Oltre 700 persone al D'Annunzio per donare un'Unità Mobile veterinaria al Canile de La Chiesuola.





Straordinario successo lai sera del 3 marzo al teatro D'Annunzio per lo show "Poche idee e basta" portato in scena da una strepitosa Cinzia Leone. Il "Comunale" di Latina non registrava da tempo presenze e numeri da sold out: segno della grande condivisione verso il tema della solidarietà (la serata era dedicata all'Associazione Amici del Cane, cui nell'occasione è stata dedicata un'Unità Mobile Veterinaria) ma anche di simpatia e di ammirazione verso l'attrice romana che non si è risparmiata sul palcoscenico dando vita a divertentissime gag sulla nevrotica vita di oggi. In apertura di serata, Rita Calicchia ha spiegato le motivazioni che hanno spinto Comunicare il Territorio a sposare la causa del Canile di Latina. "Questa serata è frutto di una grande storia d'amore" - ha esordito subito dopo la proiezione di un commovente filmato che ha mostrato la vita all'interno del canile de La Chiesuola. Una struttura d'eccellenza - ha detto - che grazie a Dio fa da contraltare alle immagini che tutte le sere Striscia la Notizia propone denunciando la situazione dei canili-lager d'Italia. Tuttavia, una struttura che si regge e va avanti solo grazie ad un manipolo di volontari, alle prese con finanziamenti pubblici risicati e spesso in difficoltà per le tante, troppe incombenze che si trova a gestire. L'Unità Mobile veterinaria, che sarà dedicata alle sterilizzazioni a domicilio, è solo una piccola risposta ai tanti problemi. "Il segno però - ha annunciato Rita Calicchia - di un impegno che intendiamo continuare a portare avanti, anche con campagne di sensibilizzazione contro l'abbandono (d'estate il canile arriva ad ospitare anche oltre mille cani) oltre che per una più serena "convivenza" fra "quattro zampe" ed "umani". Chiaro il riferimento ai troppi divieti (ora anche in molte aree pubbliche cittadine) che rendono sempre più complicato condividere la propria vita in città con un cane. "Divieti che intervengono sul problema - ha detto - invece che sulla radice,
come forse sarebbe più giusto". Di qui l'invito ad aumentare i controlli sui "padroni incivili" ed a multarli come leggi ed ordinanze peraltro prevedono, invece che rendere di fatto off limits le nostre città ai cani con ciò contraddicendo nei termini ogni iniziativa di sensibilizzazione contro l'abbandono dei cani. Temi che Cinzia Leone ha condiviso (notorio peraltro il suo amore per i cani ed in particolare per la bassottina Lia che la segue ormai da oltre un decennio e che anche ieri sera era presente in sala al D'Annunzio) al punto da "sposare" in pieno lo spirito della serata, cui hanno attivamente collaborato l'Associazione Un'Idea per la Città" di Andrea Palombo e la stessa Associazione Amici del Cane di Latina, presieduta da Maria Rosaria Alesini. E' stato proprio Andrea Palombo, al termine della serata, a consegnare alla Alesini le chiavi del mezzo veterinario, che è stato possibile acquistare proprio grazie alla vendita dei biglietti e al grande richiamo dello spettacolo di Cinzia Leone, artista fine e sensibile, che non si è risparmiata sul palco e fuori scena, intrattenendosi poi a lungo con i fans giunti nell'occasione anche da fuori Latina per una doppia motivazione: assistere al suo spettacolo e.farle gli auguri di buon compleanno. Già perché la data scelta dall'artista non è stata casuale ed il suo aver voluto festeggiare il compleanno a Latina, in un'occasione solidaristica così forte, la dice lunga sulla grandezza del suo cuore.
Share on :

0 commenti:

Posta un commento

 
© Copyright Agropontinonotizie.com 2011 - Some rights reserved | Powered by telegolfo.com.
Template Design by cb-informatica | Published by cb-informatica and cb-informatica