sabato 26 marzo 2011

Chiuso il Latina Film Fund 2011.

Si è chiuso nei giorni scorsi il termine del bando di concorso Latina Film Fund, promosso dalla Latina Film Commission con il sostegno del Consiglio Regionale del Lazio. Il premio «Raccontare la provincia di Latina: le storie, le genti, il territorio» si è rivolto, come le due precedenti edizioni, a progetti di cinema documentario. La premiazione dei vincitori si terrà mercoledì 30 marzo al Museo Duilio Cambellotti. Circa quaranta sono stati i lavori arrivati in tempo utile alla Latina Film Commission, con buona soddisfazione del direttore della Fondazione per il cinema, Rino Piccolo, e del coordinatore del premio, Clemente Pernarella. “Il riscontro è stato ottimo, quaranta lavori non sono una cifra di poco conto, considerato che si tratta di cinema documentario e su un tema legato, oltretutto, ad una provincia, e dunque ad una realtà piccola rispetto all’intero panorama nazionale – dice Clemente Pernarella - Ma quello che ci dà maggiore soddisfazione è la qualità dei progetti che stiamo esaminando: è alta, e in molti casi le proposte arrivano da professionisti del settore”. Dello stesso parere Piccolo: “Non è esattamente una sorpresa per noi, il livello dei lavori proposti ci fornisce la conferma ulteriore che c’è molto “materiale” umano su questo territorio che può dare grandi soddisfazioni e che ha solo bisogno di trovare i punti di riferimento giusti. Il nostro lavoro è questo”. La giuria del premio, che quest’anno la Latina Film Commission ha voluto presieduta dallo scrittore Antonio Pennacchi, è al lavoro sui progetti. Con Pernarella e Pennacchi, ci sono il regista Mimmo Calopresti; Paolo Trombetti, produttore e distributore romano che si occupa quasi esclusivamente di cinema documentario; oltre al presidente della Latina Film Commission, Raoul Malagola. Compiuta la prima scrematura, i giurati si sono concentrati sui lavori più interessanti, tra cui saranno scelti i due premi, da 5000 euro ciascuno. “Un’operazione come questa è molto importante da parte della Latina Film Commission, un segnale significativo in un momento difficile qual è quello attuale, in cui è quasi impossibile accedere a dei finanziamenti pubblici, e con il settore che vive una crisi vera”, aggiunge Pernarella. Per la Latina Film Commission inoltre il premio ha un doppio valore: “Da una parte sostenere chi ha buoni progetti nel cassetto, dall’altra, promuovere il nostro territorio attraverso lavori che lo raccontino e che siano all’altezza di essere proposti alle produzioni”, dice il presidente, Raul Malagola. La premiazione dei due lavori vincitori, che avranno a disposizione un fondo da 5000 euro ciascuno da utilizzare per la realizzazione  di un promo, si terrà il 30 marzo prossimo (alle ore 11) nella sala conferenze del Museo Cambellotti in Piazza San Marco a Latina, alla presenza di tutta la giuria. Nella stessa giornata, al Cambellotti, (con inizio alle 10) saranno premiati a Latina i vincitori italiani del Wirral Film Festival, che si è tenuto in autunno in Inghilterra, anche con la partecipazione della Latina Film Commission. I vincitori sono:
  1. Vincenzo Caricari for best documentary - "La Guerra Di Mario";
  2. Andrea Zanini for best young actor - "10 e Lode" and "Die Berliner Mauer";
  3. Alessandro Morelli for innovative filming - "Abitacoli";
  4. Cristian Scardigno for best director - "La Terra Sopra Noi";
  5. Giada Villanova for best actress - "La Terra Sopra Noi";
  6. Anna Godano for best supporting actress - "La Terra Sopra Noi".
Share on :

0 commenti:

Posta un commento

 
© Copyright Agropontinonotizie.com 2011 - Some rights reserved | Powered by telegolfo.com.
Template Design by cb-informatica | Published by cb-informatica and cb-informatica