venerdì 4 marzo 2011

APRILIA: URBANISTICA OGGI, 25/3/11.


“Ha ancora senso oggi parlare di Piano Regolatore Generale?”, è da questa semplice domanda che partirà la discussione nell’ambito del convegno “Urbanistica Oggi, tra Piani Regolatori e Piani Casa” organizzato dall’associazione Assinarch, questa volta in collaborazione con le associazioni Aprilia Giovani ed Ex Mattatoio Officine Culturali. L’incontro è previsto per venerdì 25 marzo alle 9.30 presso l’Aula consiliare del Comune di Aprilia. “L’idea di una regolamentazione di un intero territorio comunale, come si proponevano i Piani Regolatori degli anni ’70 è ormai saltata. – Spiega il presidente dell’Assinarch Michele Magliocchetti – è per questo che vogliamo e dobbiamo discutere delle cosiddette nuove frontiere dell’urbanistica. L’idea che sottendeva la legge del ’42 era quella di una pianificazione piuttosto rigida di tutto il Territorio comunale ed inizialmente permanente. Leggi, quali la 865/71, erano gli strumenti di cui potevano disporre i comuni, che consentivano espropri al valore agricolo medio, senza distinzione riguardo all’ubicazione del terreno. La Corte Costituzionale negli anni, - prosegue Magliocchetti - con varie sentenze, ha abrogato sia la vincolistica preordinata all’esproprio permanente e senza indennizzo, che la parte delle varie leggi sull’esproprio, dove si stabiliva un ristoro nei confronti del proprietario, inferiore al valore di mercato dell’area. Poi è giunta la deregulation introdotta dalle varie leggi nazionali e regionali che hanno demandato ai comuni grandissime responsabilità”. La materia di discussione è molto complessa e il confronto non potrà non comprendere anche i problemi che inevitabilmente negli anni sono ricaduti sulla popolazione, prima conseguenza: la carenza cronica di servizi per un sempre crescente numero di abitanti.  Il convegno vuole affrontare anche altre tematiche:
  • Un risanamento vero dei nuclei abusivi è possibile? Valutiamo l’esperienza romana.
  • L’espansione delle città e l’impatto sul sistema idrico superficiale e sulle falde acquifere.
Saranno presenti tecnici, imprenditori ed amministratori pubblici, tra cui: l’Assessore alle Politiche per la Casa  della Regione Lazio, Teodoro Buontempo; il Presidente della Commissione Trasporti della Regione, Giovanni Di Giorgi, il sindaco di Aprilia, Domenico D’Alessio e l’assessore all’Urbanistica Antonio Terra. Per Aprilia Giovani ci sarà Edoardo Baldo, per l’ex Mattatoio, Maurizio Sibilla. Darà il suo contributo anche il geologo Paolo Di Cesare (dell’ordine geologi Lazio). Contemporaneamente, sarà organizzata un’esposizione, dedicata alle tesi di Laurea di giovani architetti e ingegneri, che hanno tentato di affrontare in vario modo i temi dell’espansione, del recupero o della tutela d’ampie parti del territorio comunale di Aprilia. Si partirà dallo studio del piano di fondazione e si passerà al PRG del 1972, ai nuclei abusivi e al loro recupero attraverso progetti pilota e per finire alle proposte di riqualificazione e ricucitura dell’immediata periferia.
Share on :

0 commenti:

Posta un commento

 
© Copyright Agropontinonotizie.com 2011 - Some rights reserved | Powered by telegolfo.com.
Template Design by cb-informatica | Published by cb-informatica and cb-informatica