sabato 26 febbraio 2011

Aprilia: Risposta alle dichiarazioni dell’esponente del SEL Varricchio.


Ho letto questa mattina le dichiarazioni di Lina Varricchio, commenta il Dirigente Nazionale della Giovane Italia Carola Latini, e subito ho pensato, e con me tutti gli appartenenti al movimento, che tali dichiarazioni non potevano che avvenire di venerdì, infatti, stasera su Canale 5 c’è Zelig. Una piccola anticipazione di comicità, non si possono definire diversamente continua Latini, infatti, se la Varricchio segue la politica portata avanti oggi dalla Giovane Italia Aprilia e ieri da quella che era Azione Giovani, non avrebbe parlato. E’ noto a tutti, tranne la Varricchio sembra, che la lotta contro l’istituzione di un campo nomadi o attrezzato se vogliamo chiamarlo così, parte da lontano da due petizioni popolari che hanno visto aderire migliaia di cittadini e una serie di documenti protocollati sia all’ex sindaco Santangelo sia al Commissario Prefettizio Cono. Veniamo accusati di usare un fatto di cronaca, quando la Varricchio non si rende conto che la nostra lotta viene da più lontano e non perché xenofobi o razzisti ma semplicemente come spiegato nel nostro intervento dove invitavamo Sindaco e cittadini a non partecipare, perché la nostra città ha tantissimi seri problemi sociali da risolvere, ed un campo attrezzato servirebbe solo ad aggravare la situazione. La Varricchio poi si supera, ironizza Latini, con il raffronto fra noi che ci opponiamo e il Sindaco di Roma che chiede fondi per la costruzione dei campi attrezzati, forse dovrebbe capire alcune cose, è visto che mi trovo a dover rispondere alle sue dichiarazioni ho deciso di spiegargliele personalmente, infatti, cara Varricchio, evito di parlare dell’enorme differenza fra i due Comuni sia sul fattore territoriale sia economico, mi sembrano evidenti mi soffermo sul fattore politico, le sembrerà strano ma non perché Alemanno ha una sua idea su una problematica e visto che appartiene al PDL dobbiamo avere la stessa idea. La Giovane Italia movimento giovanile all’interno del PDL e dotato di una sua struttura e di un Presidente e dei suoi dirigenti, e da sempre come Azione Giovani prima, ha una propria autonomia che avvolte porta noi ad essere i primi critici verso il nostro partito, ma è importante che lei capisca che nonostante si conviva nello stesso partito si possono avere idee e valutazioni differenti anche nel situazione in cui sono adottati. Spero che ora lei sappia come stanno le cose poiché se dovessi pensare che queste cose lei le sapesse già, mi troverei, mio malgrado, a dover pensare maliziosamente che queste dichiarazioni e questa manifestazione siano solo un modo per avere visibilità e che le adesioni da fuori Aprilia che state raccogliendo siano un modo per evitare forse un flop? Voglio credere che non sia cosi, quindi sono felice d’averle spiegato come stanno le cose”.
Il Dirigente Nazionale della Giovane Italia
Carola Latini
Share on :

0 commenti:

Posta un commento

 
© Copyright Agropontinonotizie.com 2011 - Some rights reserved | Powered by telegolfo.com.
Template Design by cb-informatica | Published by cb-informatica and cb-informatica