mercoledì 5 gennaio 2011

Maenza, già al lavoro per la Passione numero 42.





E’ appena iniziato il 2011 e a Maenza si muovono i primi passi per la 42esima edizione della Passione. L’appuntamento quest’anno è per venerdì 22 aprile, alle ore 20.30. “Sarà una edizione ancora più bella delle precedenti” – commenta il presidente dell’Associazione, Roberto Ciccateri – “perché ogni anno che passa aumenta la consapevolezza dei maentini di custodire un patrimonio di tradizioni e di cultura che non ha eguali in altre parti d’Italia”. In questi giorni si comincerà a rimettere a lucido le gigantesche scenografie che saranno montate nelle piazze principali del paese con lo scopo di riproporre gli scenari che furono teatro degli eventi cruciali della crocifissione di Cristo. E inizieranno anche le prove, che coinvolgono oltre 400 maentini, che vestiranno i panni dei personaggi storici protagonisti di quelle pagine di storia che hanno cambiato il mondo. Va ricordato che la Passione di Maenza è un vero e proprio “evento di popolo” che coinvolge sì l’intera popolazione locale, ma anche i visitatori. Lo scorso anno è stata data la possibilità anche ai turisti (oltre 4.000, fra questo il regista Enrico Vanzina, colpito dall’evento al punto da ipotizzare interessanti prospettive future per il paesino) di interagire con la Passione, provando le emozioni che furono di quanti vissero le fasi cruciali della cattura, della condanna e della crocifissione di Cristo, attraverso la distribuzione di duemila tunichette bianche che hanno consentito a tutti di “partecipare da attori” alla manifestazione. L’edizione 2010 della Passione ha avuto anche la consacrazione della stampa nazionale: Uno Mattina Week End ha ospitato una delegazione di figuranti maentini nella puntata pasquale; il Corriere della Sera l’ha definita una degli eventi del genere più importanti del sud Italia; Telepadre Pio ha dedicato alla Passione di Maenza uno special di 30 minuti, il Tg3 l’ha definita la più bella rappresentazione della Passione del Lazio. Quest’anno si punta a bissare il successo e a potenziare ancor di più la conoscenza della manifestazione in Italia e all’estero. Il maestro Benito Tricheo, sarto di fama nazionale, comincerà nelle prossime ore a rimetter mano agli scenografici costumi che saranno indossati dagli attori e nella sede dell’associazione cominceranno le prove, che culmineranno nell’atteso evento del 22 aprile.
Share on :

0 commenti:

Posta un commento

 
© Copyright Agropontinonotizie.com 2011 - Some rights reserved | Powered by telegolfo.com.
Template Design by cb-informatica | Published by cb-informatica and cb-informatica