martedì 4 gennaio 2011

LA DIMINUZIONE DEL LIVELLO DI ARSENICO NELLE ACQUE AD APRILIA.


Aprilia, 4 Gennaio 2011 – E’ pervenuta all’ente la risposta alla lettera inviata dal Sindaco di Aprilia alla società Acqualatina S.p.a. Nella nota del 31 dicembre, il Primo Cittadino aveva richiesto alla società che gestisce il servizio idrico di comunicare, con la massima urgenza, le azioni intraprese al fine di riportare il valore del parametro di arsenico come disposto nell’allegato I del D.Lgs.31/01 e smi. Acqualatina avrebbe dovuto installare, entro il 25 dicembre, gli apparati di dearsinizzazione. Nella lettera si legge che “la società sta provvedendo all’installazione di un apposito impianto per la riduzione della concentrazione di arsenico, in grado di trattare 10 l/sec, presso il campo pozzi in località Campoleone”. L’installazione dell’impianto consentirà di portare il valore dell’arsenico sotto di 10 µg/l nel territorio servito. Il completamento dei lavori è previsto entro il 21 gennaio, seguirà una fase d’avvio e taratura che porterà l’impianto a pieno regime entro il 28 gennaio 2011. Acqualatina ha già attivato un servizio di distribuzione d’acqua mediante “boccioni” in 22 scuole materne e asili nido nel territorio oggetto d’ordinanza (n. 370/10). “Per risolvere definitivamente il problema dell’arsenico in distribuzione sulla restante parte del territorio comunale di Aprilia, – prosegue la nota – dove i valori del parametro sono prossimi al limite di 10 µg/l, è prevista nel piano a lungo termine, da attuare entro il 2012, l’istallazione di un impianto di trattamento per coagulazione/filtrazione presso la Centrale di Carano-Giannottola, della potenzialità di circa 300 L/s”. Domani mattina, il Sindaco parteciperà ad una riunione, presso l’ATO4, per elaborare una proposta di testo informativo per la cittadinanza riguardante il problema arsenico.
Share on :

0 commenti:

Posta un commento

 
© Copyright Agropontinonotizie.com 2011 - Some rights reserved | Powered by telegolfo.com.
Template Design by cb-informatica | Published by cb-informatica and cb-informatica