sabato 29 gennaio 2011

Aprilia: Polemiche sull’inaugurazione del Monumento alle vittime della II Guerra Mondiale.


Aprilia, 27 Gennaio 2010 – Come noto, domenica 23 gennaio, nell’ambito dei festeggiamenti per il 67° Anniversario dello sbarco degli alleati ad Anzio e Nettuno, Aprilia ha inaugurato un Monumento dedicato alle vittime della II Guerra Mondiale. In merito alla cerimonia e al luogo scelto per posizionare l’opera scultorea sono emerse diverse polemiche a seguito delle quali il Primo Cittadino ha deciso di fare alcune precisazioni. “Desidero innanzitutto ringraziare – ha dichiarato il sindaco Domenico D’Alessio – il senatore Candido De Angelis, il Consigliere della Provincia di Latina Massimo Bortolameotti, il Vicesindaco del Comune di Nettuno Alberto Andolfi, l’Assessore del Comune di Anzio Marco Del Villano, l’ Assessore del Comune di Pomezia Stefano Arciero, i cittadini e tutte le autorità civili e militari che hanno partecipato alla cerimonia e che hanno contribuito alla buona riuscita dell’evento. Siamo pienamente soddisfatti dell’esito della manifestazione dello scorso 23 gennaio e degli attestati di stima pervenuti in questi giorni. Ad ogni modo, è con profonda amarezza che veniamo a conoscenza, tramite la stampa locale, delle polemiche e dei malcontenti inerenti all’inaugurazione del monumento, evento, secondo alcuni, organizzato dal Sindaco in piena autonomia e senza confronti con i cittadini e con il Comitato di Quartiere. Sono dunque necessarie alcune precisazioni. La decisione di fissare il monumento presso la rotonda a Campo di Carne era stata già comunicata l’anno precedente durante la celebrazione dell’anniversario dello sbarco di Anzio. La scelta di non collocare il monumento nei pressi del cavalcavia è legata al fatto che il luogo non è di pertinenza del Comune di Aprilia, come abbiamo già spiegato a chi ha consigliato il ponte come posto più adatto per ricordare le vittime della II Guerra Mondiale. L’Amministrazione non ha comunque ignorato le richieste dei cittadini, alcune delle quali potranno essere realizzate in un secondo momento. C’è da aggiungere che il 29 novembre si è tenuta, presso il mio ufficio, una riunione alla quale hanno partecipato i componenti della Giunta, i consiglieri di maggioranza eletti a Campo di Carne, il Parroco, i rappresentanti del Centro Anziani e del Comitato di Quartiere. In tale data, il Sindaco ha riconfermato il luogo scelto per posizionare il monumento e posto in visione il progetto, né dalla parte politica né dai membri del Comitato e del Centro Anziani né dal Parroco è emersa alcuna osservazione. Il 30-12-2010, inoltre, con la delibera n. 365 è stato approvato il progetto e neanche in questa circostanza ci sono stati dei commenti in merito. Alla luce di quanto emerso, stigmatizzo il comportamento del Comitato di Quartiere e del Centro Anziani per non aver comunicato la decisione di non intervenire all’inaugurazione e per aver polemizzato solo a manifestazione avvenuta. Tutto questo denota un atteggiamento di scarso rispetto per le Istituzioni. Così come l’Amministrazione Comunale aveva invitato tutti i soggetti in essere, allo stesso modo questi ultimi avrebbero potuto e dovuto informare l’Amministrazione delle loro intenzioni e dissentire in merito al progetto nei tempi dovuti. Mi preme comunque precisare che il Parroco a preso parte all’evento con la benedizione del Monumento. Considerando le recenti dichiarazioni degli esponenti politici – ha aggiunto D’Alessio – ritengo particolarmente fuori luogo quelle dell’Arch. De Gennaro che, probabilmente, sono da ricondurre a risentimenti politici personali. Aspetti di questo genere dovrebbero essere riportati nel dialogo interno della maggioranza e non sulle pagine dei quotidiani alimentando inutili polemiche. Mi riserverò di chiarire la cosa nelle opportune sedi”.
Share on :

0 commenti:

Posta un commento

 
© Copyright Agropontinonotizie.com 2011 - Some rights reserved | Powered by telegolfo.com.
Template Design by cb-informatica | Published by cb-informatica and cb-informatica