mercoledì 24 novembre 2010

Nettuno: La Lega Navale Italiana cerca sponsorizzazioni per riparare ai disastri dovuti al maltempo.





Il maltempo non perdona in questi giorni, ma anche nelle stagioni passate. A Nettuno i danni più ingenti li ha subiti la costa ed in particolar modo l'arenile. La Lega Navale Italiana in pochi mesi ha subito più di 30.000 euro di danni in barche perdute o affondate, spiaggia scomparsa sotto le violente mareggiate e attrezzature danneggiate. Da diversi anni, la LNI subisce durante la stagione invernale gravissimi danni quale conseguenza delle persistenti e violente mareggiate e pur di continuare l’attività istituzionale propria del sodalizio, rivolto specialmente ai giovani, è costretta a sostenere notevoli spese per il ripristino di tutto il Centro. "In particolar modo, l’ultima violenta mareggiata del 9 e 10 novembre ultimo scorso, (come documentano le foto), ha devastato il Centro Nautico procurando danni irreparabili ad alcuni natanti che servono per la scuola vela e danni alla struttura, asportando tra l’altro, per tutta la superficie, circa un metro e mezzo di sabbia, scoprendo in tal modo i pali di sostegno delle attrezzature che sostengono i natanti e di una veranda di legno. "I danni sono consistenti" racconta Angelo Annunziata, Presidente della LNI di Nettuno. "Per questo motivo, urgente e gravoso, cerchiamo aziende o società commerciali sensibili al problema, con le quali potrebbero essere stipulati accordi di sponsorizzazione di vario tipo, dall’esposizione di tabelloni pubblicitari ad apposizione di logo propri, sui natanti che servono per la scuola vela o le regate. La Lega Navale è un patrimonio importante per Nettuno, pertanto chiediamo a tutti collaborazione per riuscire a recuperare i danni e continuare le attività del centro". L'appello è rivolto non solo ai commercianti ed alle aziende di Nettuno, ma di tutto il litorale e l'entroterra. "Spero che gli organi d’informazione ci aiutino a veicolare quest’appello e che risponda presto chi è interessato, perché salvare questa struttura non significa solo risanare una parte importante dell'arenile Nettunese, ma significa tornare a dare la possibilità di conoscere il mare sia alle giovani generazioni sia a chi ha disagio sociale" conclude Annunziata. La Lega Navale Italiana prevede tra le sue finalità la diffusione, in particolare fra i giovani, dello spirito marinaro, la conoscenza dei problemi marittimi, l'amore per il mare e l'impegno per la tutela dell'ambiente marino e delle acque interne. Per il raggiungimento di tali finalità, sviluppa iniziative promozionali, culturali, naturalistiche, ambientalistiche, sportive e didattiche, promuove e sostiene la pratica del diporto e delle altre attività nautiche; promuove e sviluppa anche corsi di formazione professionale nell’ambito del normativa vigente, ma non solo. A Nettuno la LNI si adopera continuamente per fornire la possibilità, nell’ambito delle attività di carattere sociale, in maniera del tutto gratuita, di far frequentare corsi basici di vela su deriva ai ragazzi ospiti di una casa famiglia, nonché accogliere gratuitamente presso il proprio Centro associazioni di disabili. Partecipa alle regate che si tengono durante l’anno in zona, tra le quali spicca “La regata del cuore” importante e noto evento velico che si tiene ad Anzio normalmente nel mese di luglio, ed in particolare quest’anno, con una deriva “470” si è classificata al primo posto. I contatti per contribuire alla ricostruzione ed alla sponsorizzazione: Lega Navale Italiana - sez. Nettuno, presso Annunziata, Piazza La Pira 18 - 00048 Nettuno (RM); 3929275952 oppure annunziata1947@libero.it
Share on :

0 commenti:

Posta un commento

 
© Copyright Agropontinonotizie.com 2011 - Some rights reserved | Powered by telegolfo.com.
Template Design by cb-informatica | Published by cb-informatica and cb-informatica