venerdì 19 novembre 2010

Comunicare il territorio, tappa numero 11.



La  troupe di Comunicare il Territorio, guidata da Rita Calicchia ed  Amilcare Milani, è stata ufficialmente ricevuta in Comune dal sindaco di  Roccasecca dei Volsci Orazio Balzarani. L'occasione è stata data dal  primo ciak per l'undicesimo documentario della videoenciclopedia che  punta a promozionare e riscoprire le bellezze storiche, monumentali,  artistiche ed architettoniche dei 33 Comuni pontini nonchè a far  conoscere antiche usanze, vecchi mestieri ed i genuini itinerari  enogastronomici legati alla generosità della nostra fertile terra.  Grande l'entusiasmo da parte del sindaco Balzarani (da 40 anni,  saldamente al timone della locale Amministrazione Comunale) verso questo  progetto "che - ha detto - ha il pregio di offrire una eccezionale  vetrina alla provincia di Latina nel suo complesso ed in particolare  proprio ai paesini più piccoli, che spesso sono anche i più gelosi  custodi di testimonianze storiche non di rado eccezionali e di  tradizioni che si perdono nella notte dei tempi". Il sindaco ha voluto  poi accompagnare personalmente la troupe, guidata da Amilcare Milani e  Rita Calicchia, nei luoghi più significativi e caratteristici di  Roccasecca dei Volsci: il borgo medievale, la bella chiesa parrocchiale  di Santa Maria Assunta, il tempietto di Santa Maria della Pace, il  palazzo Massimo, il tempietto di San Raffaele. Il dvd, che segue quello  di Priverno (ormai completato e di prossima presentazione) racconterà  nel dettaglio la storia antica di questo bel paese pontino (per molti  versi legata a quella della volsca Priverno), ma anche le sue  antichissime tradizioni tramandate con orgoglio e cura di generazione in
 generazione. I sopralluoghi effettuati in questi giorni hanno
 evidenziato spunti di grande interesse, a partire dagli straordinari
 panorami che offre questo centro, arroccato su un fianco del Monte Curio
 a 376 m.s.l.m. Da qui è possibile osservare i monti Ausoni, Aurunci e
 Lepini, dal versante della Semprevisa a quello Ciociaro: uno scenario
 unico che plana sull'agro pontino, sulla valle dell’Amaseno, fino al
 promontorio del Circeo e alle isole pontine, passando sull'area
 archeologica dell’antica Privernum e toccando i centri di Maenza,
 Roccagorga, Prossedi, Sonnino, Priverno e che non a caso ha favorito
 anche la sua grande fama nel mondo degli amanti del deltaplano.
Share on :

0 commenti:

Posta un commento

 
© Copyright Agropontinonotizie.com 2011 - Some rights reserved | Powered by telegolfo.com.
Template Design by cb-informatica | Published by cb-informatica and cb-informatica