sabato 27 novembre 2010

APRILIA: UNITI CONTRO L’USURA.

Aprilia, 26 Novembre 2010 – La Regione Lazio, con Deliberazione di Giunta n. 405 del 17/09/2010, ha approvato i criteri e le modalità per l’utilizzo di un fondo regionale per l’apertura di sportelli volti a prevenire e combattere il fenomeno dell’usura. La suddetta deliberazione stabilisce dunque che il contrasto al fenomeno dell’usura può realizzarsi anche attraverso la creazione o il potenziamento di appositi sportelli in grado di sostenere progetti volti a favorire uno sviluppo economico e sociale libero da condizionamenti illegali e che tali progetti possono essere presentati anche dai Comuni in forma associata, ai quali è riservato un contributo pari al 90% del costo complessivo del progetto nella misura massima di 70.000 euro. Il Comune di Aprilia, in partenariato con il Comune di Cisterna di Latina e con la collaborazione della Fondazione Wanda Vecchi Onlus, ha presentato il progetto “Aprilia – Cisterna di Latina: Uniti contro l’usura” al fine di potenziare gli sportelli di contrasto al fenomeno presenti sul territorio dei 2 comuni. Già attivati lo scorso anno, gli sportelli hanno ricevuto più di 50 contatti in meno di 10 mesi ed hanno permesso a decine di persone e piccole imprese di poter risolvere le loro problematiche, attraverso questo progetto, s’intende mettere in campo nuove sinergie allo scopo di rendere ancora più efficace il servizio offerto e sensibilizzare i cittadini al tema attraverso pubblicazioni, convegni e dibattiti. Un successivo finanziamento, concernente la “Promozione di interventi volti a favorire un sistema integrato di sicurezza nell’ambito del territorio regionale”, è stato richiesto dal Comune di Aprilia per il progetto “Vigiliamo Assieme”. L’obiettivo di quest’ultimo progetto è quello di realizzare una struttura operativa dedicata alla prevenzione della criminalità e alla sicurezza basata sull’interscambio informativo che sostenga lo sviluppo di una strategia di prevenzione della sicurezza urbana e che partendo dalla Polizia Locale coinvolga e responsabilizzi i vari attori in campo, dalle Istituzioni alla società civile, dalle Associazioni e dai Comitati dei cittadini al tessuto economico e agli organi di comunicazione. Il progetto mira in sostanza ad ottenere il finanziamento per attivare un processo di “sicurezza partecipata“ che coinvolga attori locali di primo piano e tutta la cittadinanza. L’ iniziativa sarà diretta da “Aprilia Sicura”, il servizio coordinato dal Comando della Polizia Municipale, del quale l’Amministrazione Comunale si è dotata per attivare azioni positive per il contrasto alla criminalità e per il miglioramento della sicurezza reale e percepita. Aprilia Sicura dunque si porrà come attuatore delle iniziative che prevedono le seguenti attività: informazione verso il territorio; creazione e gestione di uno strumento che raccolga qualsiasi indicazione su situazioni “di rischio” e forme d’illegalità minori che la gente tendenzialmente rinuncia a denunciare; Promozione ed animazione di un tavolo che funga da interscambio operativo tra i Corpi di Polizia, i Servizi Sociali, gli Organismi Associativi e di Volontariato. “Con queste richieste di finanziamento alla Regione Lazio – ha commentato l’Assessore agli Affari Generali Luigi Bonadonna – vogliamo dare seguito a dei progetti come Aprilia Sicura e Sentirci al Sicuro, già attivati in passato ed ancora in corso di realizzazione, a favore della legalità e della sicurezza dei cittadini”.
Share on :

0 commenti:

Posta un commento

 
© Copyright Agropontinonotizie.com 2011 - Some rights reserved | Powered by telegolfo.com.
Template Design by cb-informatica | Published by cb-informatica and cb-informatica