sabato 2 ottobre 2010

Sermoneta: Fiera di San Michele, chiusura con i botti.



Si è conclusa con successo, con i fuochi d'artificio, l'edizione 2010 della Secolare Fiera di San Michele, aperta venerdì 24 settembre ed inaugurata formalmente il giorno dopo dall'Assessore regionale al turismo Stefano Zappalà. A chiudere la sei giorni di manifestazione ci ha pensato Martufello, con il suo show di circa due ore nel quale ha recitato aneddoti e cantato motivi “rivisitati” in chiave “burina”. A fine spettacolo, il sindaco di Sermoneta Giuseppina Giovannoli ed il Presidente del Consiglio Luigi Torelli hanno voluto consegnare una targa all'artista di Sezze, che dal 26 novembre sarà di nuovo sul palco del Salone Margherita con la compagnia del Bagaglino di Pierfrancesco Pingitore. “Ti consideriamo uno dei nostri, l'ambasciatore di questo territorio”, hanno spiegato Giovannoli e Torelli, consegnando la targa a Martufello. Il comico, dal canto suo, ha ricordato che da bambino veniva ad ogni edizione della Fiera di Sermoneta. Martedì sera è stata Manuela Villa a scaldare il folto pubblico nell'area di Piedimonti, con uno spettacolo che ha ripercorso i momenti più importanti della sua vita, con uno sguardo sempre rivolto al celebre papà, Claudio Villa. Con Manuela, sul palco anche il fratello Claudio. Numeri da record per questa edizione della Fiera di San Michele. 240 stand, di cui 40 dedicati all'Agrotipico, il padiglione alimentare curato da Aspol e Capol che hanno ospitato espositori provenienti da tutte le regioni d'Italia. Nella tensostruttura da 2500 metri quadri hanno trovato posto oltre 100 espositori dei vari settori merceologici e gli stand istituzionali. Ha riscosso notevole successo anche l'ampliamento dell'esposizione zootecnica, con gli esemplari degli animali della fattoria che hanno attratto l'attenzione dei più piccoli. I butteri delle paludi pontine hanno regalato spettacoli d’abilità a cavallo nell'apposita area, il falconiere con i suoi rapaci, gli sbandieratori del Ducato Caetani di Sermoneta, le associazioni artistico culturali del territorio con le loro opere, la mostra di pittura a cura dell'associazione Eikon, la mostra sulla civiltà contadina: una fiera che ha dato il giusto respiro all'economia territoriale, che ha fatto lavorare non solo gli standisti ma anche l'indotto. Nonostante la pioggia di sabato, sono state stimate circa 40 mila presenze in fiera: un risultato che va a premiare il lavoro dell'Amministrazione comunale, organizzatrice della Fiera insieme a Confesercenti, Camera di Commercio, Aspol e Capol e che ha avuto il sostegno del Conorzio Industriale Roma Latina, del Ministero delle Politiche Agricole, della regione Lazio e della Provincia di Latina. “La fiera sta crescendo e si migliora anno dopo anno, mantenendo intatto il suo valore intrinseco di mantenimento della tradizione”, spiega il sindaco di Sermoneta Giuseppina Giovannoli. “Un grazie a tutti i collaboratori che hanno contribuito alla buona riuscita di quest’evento, abbiamo scommesso tutti su un modo nuovo di intendere la Fiera e questa scommessa è stata vinta”.
Share on :

0 commenti:

Posta un commento

 
© Copyright Agropontinonotizie.com 2011 - Some rights reserved | Powered by telegolfo.com.
Template Design by cb-informatica | Published by cb-informatica and cb-informatica