lunedì 27 settembre 2010

Sermoneta: In Consiglio discussa la Mozione su Corden Pharma.


Si è svolto questa mattina il Consiglio comunale a Sermoneta. In apertura di seduta, il Presidente del Consiglio comunale Luigi Toreli ha dato lettura della mozione unitaria sulla Corden Pharma, già concordata in conferenza dei capigruppo e che è stata successivamente approvata all’unanimità. “Preso atto della richiesta di Corden Pharma di avviare un periodo di cassa integrazione guadagni ordinaria di 13 settimane per lo stabilimento di via del Murillo”, si legge nel corpo della mozione, “preso atto che la C.i.g.o. riguarderà 260 dipendenti dei complessivi 790” e che l’azienda ha motivato la decisione “con la volontà di procedere ad una diminuzione dei costi in questa prima fase di transizione per poi avviare un rilancio del sito produttivo ed evidenziato come, ad oggi, la direzione aziendale non ha presentato il piano aziendale con le indicazioni operative e di prospettiva per il futuro”, dopo una serie di interrogativi sul futuro occupazionale e produttivo del comparto farmaceutico del territorio, la mozione “esprime il massimo sostegno ai dipendenti della Corden Pharma e agli addetti ed operatori interni ed esterni al sito produttivo in territorio del Comune di Sermoneta; ribadisce quanto sia prioritario ed irrinunciabile per questo Ente il mantenimento dell’attività produttiva nel sito ex Bristol e dell’intero tessuto industriale del territorio locale e laziale; pur rispettando i ruoli e le competenze dei soggetti in campo, ribadisce la richiesta che al più presto sia presentato da parte della Corden Pharma il piano aziendale e che questo sia condiviso tra tutte le parti e non comporti riduzioni drastiche dell’attività produttive e dell’occupazione; ribadisce la sua attenzione costante sul futuro dello stabilimento Corden Pharma e chiede che ogni decisione sia fatta partecipe a questo Ente”. Dopo le interrogazioni e la ratifica di due delibere di Giunta, il Consiglio comunale ha approvato la salvaguardia degli equilibri di bilancio ed il regolamento del Consiglio tributario, organo previsto dalla legge 122/10, oltre alla ricognizione delle società partecipate dal Comune. Altra decisione importante, è stato varato il nuovo regolamento per la somministrazione di bevande ed alimenti. “La legge regionale 21/06 e successive modifiche prevede l’aggiornamento dei piani, in funzione delle nuove liberalizzazioni del settore”, ha spiegato il sindaco Giuseppina Giovannoli. “Per l’apertura di nuovi esercizi abbiamo inteso stabilire un punteggio che ogni nuova attività deve raggiungere per ottenere la licenza”. Il regolamento, condiviso nella commissione attività produttive del 15 settembre, mira ad elevare la qualità dei servizi offerti. I vari punteggi saranno assegnati in base, tra l’altro, al possesso di un diploma specifico da parte del richiedente, l’utilizzo di prodotti tipici del territorio, la proposizione di menù turistici.
Share on :

0 commenti:

Posta un commento

 
© Copyright Agropontinonotizie.com 2011 - Some rights reserved | Powered by telegolfo.com.
Template Design by cb-informatica | Published by cb-informatica and cb-informatica