giovedì 12 agosto 2010

Sanità: «Decreti da rivedere. No ai tagli degli strutture, sì alla razionalizzazione della spesa».

«La sanità nel Lazio ha bisogno di una svolta immediata. La logica che dobbiamo seguire – spiega Gina Cetrone, consigliere regionale del Pdl - non può e non deve essere quella dei tagli. La strategia che si deve attuare deve puntare sulla razionalizzazione delle risorse a disposizione con una riduzione degli sprechi ed un ulteriore miglioramento della qualità dei servizi offerti al cittadino. Questo significa riorganizzare la rete ospedaliera potenziando di pari passo l'assistenza territoriale con una sanità che dovrà essere incentrata su competenza e merito. Circa l'80% della spesa pubblica della Regione Lazio riguarda ospedali, cliniche convenzionate, farmaci, medici ed esami diagnostici. Una spesa ingente che, anche a causa di una cattiva gestione negli anni passati, ha determinato veri e propri buchi di bilancio ed ha costretto la Regione a sottoscrivere un rigido piano di rientro dal deficit. Rispettando i limiti imposti dalla ristrettezza, in cui dobbiamo operare come maggioranza, condivido a pieno la posizione del presidente Renata Polverini che ha scelto di impostare il settore sanitario su un modello fatto di più assistenza e meno sprechi. In questa ottica è determinante il taglio del numero delle Asl del Lazio seguito dalla trasformazione dei piccoli ospedali regionali in presidi territoriali di prossimità, dalla riconversione dei posti letto per acuti in eccesso in posti di Rsa, in centri per l'assistenza ai malati terminali e in poliambulatori specialistici. Condivisibile anche il progetto ideato dal presidente Polverini di inserire presidi dei medici di base nei pronto soccorso. Quello che oggi i cittadini chiedono è una effettiva razionalizzazione del sistema sanitario che nella provincia di Latina non può corrispondere alla chiusura di strutture e al taglio di posti letto. Il nostro lavoro come rappresentanti espressi dal territorio pontino è lavorare, con il sostegno del presidente Polverini, alla revisione di alcuni punti come l’accorpamento in macroaree della Asl pontina con strutture romane come il San Camillo e lo Spallanzani, che determinerà, per la provincia di Latina, non solo una riduzione di posti letto, ma anche una riduzione delle prestazioni con il conseguente aumento del debito sanitario della provincia di Latina. Per questo potrebbe essere più percorribile l’ipotesi di una macroarea con un territorio omogeneo come la provincia di Frosinone. I decreti, così come sono stati pensati oggi, segnano una continuità con il passato in cui si è puntato su tagli che hanno decretato la chiusura della clinica San Marco e di Villa Azzurra, degli ospedali di Priverno e Minturno, la trasformazione in Rsa di quelli di Gaeta e Sezze, la chiusura del centro oncologico di Terracina. Si tratta di presidi che soddisfano l’offerta di sanità in territori decentrati ed evitano il congestionamento delle strutture di Formia e Latina, già sotto pressione in termini di utenza. Sono certa che a settembre potremo aprire un confronto sereno ma serrato con il presidente della Regione Lazio in cui poter affrontare queste tematiche per arrivare alla effettiva valorizzazione della medicina territoriale, ad un controllo preciso dei criteri di utilizzo del fondo sanitario, all’individuazione di soluzioni contenitive della spesa per il settore pubblico e privato, alla riduzione delle strutture amministrative, al potenziamento delle attività di specialistica ambulatoriale, a nuove regole per l’accreditamento, alla promozione della demedicalizzazione, alla revisione del rapporto con l’università per evitare squilibri nelle distribuzioni delle funzioni. Il nostro obiettivo comune, con il supporto costante delle istituzioni locali, deve essere quello di assicurare il diritto alla cura e alla assistenza. Diritto che non può essere oggetto di tagli ma solo di un miglioramento degli standard qualitativi».
Share on :

0 commenti:

Posta un commento

 
© Copyright Agropontinonotizie.com 2011 - Some rights reserved | Powered by telegolfo.com.
Template Design by cb-informatica | Published by cb-informatica and cb-informatica