sabato 17 luglio 2010

CHI COMANDA A TORRE ASTURA?


È stato aperto il cancello di Pandora. Oltre quella soglia abbiamo assistito alla farsa della legalità. Ore 8.00: le associazioni assegnatarie della gestione, manutenzione e sorveglianza del parcheggio e dell’area d’accesso all’arenile finalmente riescono ad aprire l’unico punto di passaggio alla Torre. Superate tutte le questioni burocratiche e amministrative sembrava che fosse giunta l’ora per Torre Astura di ricevere il trattamento che merita, fatto di legalità, trasparenza, partecipazione e sviluppo sostenibile.

Ore 8.10: neanche il tempo di rendersi conto dell’importanza di quello che stava succedendo che la realtà ci ha mostrato il suo volto peggiore. Insieme ai primi avventori arrivavano con l’arroganza di chi non si cura della legge, né tanto meno delle istituzioni, gli storici parcheggiatori abusivi. Occupavano fisicamente l’ingresso, inveivano contro le associazioni legittimate, e iniziavano a chiedere offerte in nome di una sedicente associazione a favore dei portatori di handicap non meglio identificata, giustificando il loro operato secondo un millantato diritto acquisito.

Ore 10.00: l’intervento dei Carabinieri Militari e dei Vigili Urbani di Nettuno si dimostra impotente di fronte ad una conclamata situazione di abuso e di illegalità. La mancanza delle condizioni di pubblica sicurezza, necessarie allo svolgimento della regolare attività previste, costringono il Maresciallo Gaeta dopo essersi consultato con i rappresentanti dell’amministrazione comunale, a chiudere l’accesso all’area e sospendere momentaneamente le Convenzioni stipulate tra Il Comune di Nettuno, il Ministero della Difesa e le Associazioni concessionarie.

Quando sembrava che tutto fosse stato risolto a favore della legalità, della trasparenza e soprattutto della fruibilità di un luogo finalmente disponibile alla comunità, dopo mesi di lavoro sui progetti, le concessioni ed il coinvolgimento attivo delle associazioni, ci troviamo oggi di fronte ad una realtà più complessa che riguarda la capacità delle nostre istituzioni di far valere la legalità, il diritto e il rispetto del proprio patrimonio. Malgrado sia stato rispettato tutto l’iter burocratico, ci sia stata la disponibilità nel coinvolgere nel progetto e ad ascoltare le esigenze dei citati parcheggiatori abusivi, Torre Astura continua ad essere terra di nessuno, a scapito della cittadinanza, costretta a vivere a propria insaputa l’ennesimo abuso impunito. Ciò che è in gioco qui non è la mera gestione di un parcheggio, ma la capacità di far rispettare le regole di convivenza proprie di uno stato civile. NON POSSIAMO RIMANERE IMPASSIBILI!

Ass. A Ruota Libera Onlus

Ass. Airone 2000

Ass. Cittadini Informati

3290955623

CV A Ruota Libera Onlus

L’associazione nasce nel 2005 dall’idea di un gruppo di ragazzi ventenni, con esperienza nel campo del volontariato alle spalle, intenzionati a creare nel proprio territorio una realtà dinamica ed efficiente capace di ascoltare e dare realizzazione concreta alla aspettative e agli interessi dei giovani, ispirati a principi di solidarietà, partecipazione e condivisione. Attualmente l’associazione è composta da 9 soci e circa 15 volontari con un’età media intorno ai 25 anni.

AMBITI DI INTERVENTO

· Politiche integrative e interventi educativi nell’ambito delle disabilità, con una specifica competenza ed esperienza sulle disabilità mentali e le autonomie sociali.

· Promozione socio – culturale del territorio e del volontariato giovanile

· Educazione alla diversità e sviluppo di attività lavorative integrate.

ATTIVITA’ PRINCIPALI REALIZZATE

Ø Da novembre 2005 a oggi: Biciofficina sociale settimanale (4 ore); laboratorio per ragazzi con disabilità mentali non gravi attraverso strumenti educativi non formali e la partecipazione tra pari, diretto ad elevare le capacità relazionali e manuali dei ragazzi ed orientarli ad un’attività lavorativa;

Ø Da ottobre 2008 a oggi Corso d’autonomia per ragazzi con disabilità: attualmente due gruppi di 5 ragazzi in età post-scolare e disabilità mentale media, seguiti da due operatori, partecipano settimanalmente ad un corso diretto a sviluppare le capacità personali, per favorire un livello di vita autonoma ed evitare in età adulta casi di isitutzionalizzazione. I corsi, divisi per moduli didattici, seguono i metodi di educazione informale e la pratica del peer to peer. L’attività settimana è accompagnata da uscite periodiche, momenti aggregativi, attività culturali, week-end d’autonomia; ogni attività è condivisa e discussa con il gruppo dei ragazzi per sviluppare in loro il pensiero critico e ripettare la loro autodeterminazione. Con una cadenza di quindici giorni è inoltre previsto un incontro di mutuo-aiuto dei genitaori dei ragazzi frequentanti il corso guidato dalla psicologa Dott.ssa De Santis, supevisore del Corso d’autonomia stesso.

Ø Dall’estate 2006 ad oggi: Servizio estivo Prestito Biciclette e Risciò , presso la stazione ferroviaria di Anzio e dall’anno 2008 presso il Chiosco Rosso al centro di Nettuno (inserimento lavorativo ragazzi con disabilità);

Ø Aprile – Novembre 2010: Progetto CICLOCOMIO finanziato nell’ambito del CEG 2007 del Piano Locale Giovani della Provincia di Roma. Azioni proposte:

1. PEDALATA DELL’AMICIZIA 2. CINEFORUM 3. MESSA IN SICUREZZA DELLE BICICLETTE DEGLI IMMIGRATI 4. PERCORSI DI EDUCAZIONE ALLA BICICLETTA NELLE SCUOLE 5. BICIOFFICINA MOBILE 6.GRUPPO DI LAVORO PER IL VOLONTARIATO

Ø Maggio 2010 – Febbraio 2011: Progetto ASINOGIOCANDO finanziato nell’ambito del IGIS 2008 del Piano Locale Giovani della Provincia di Roma. Azioni proposte:

1. Formazione di un gruppo di operatori con disabilità in grado di lavorare con gli asini

2. Creazione di attività ludiche mirate

3. attività con classi quarte e quinte elementari e trekking someggiato

Ø 8 dicembre 2008 – 6 gennaio 2009 Gestione della pista del ghiaccio situata presso la Piazza del mercato – Nettuno – Inserimento lavorativo ragazzi con disabilità

Ø luglio – agosto 2009 – Gestione del parcheggio del Western Show – Nettuno (con Impresa sociale Solidalia)

Ø 7, 8, 9-15,16 Maggio 2010 – Gestione del parcheggio di N.S.delle Grazie in occasione delle celebrazioni mariane a Nettuno.

Ø Da Aprile 2010 – Sviluppo progetto Fattoria Sociale. Azioni sviluppate:

1. formazione di un gruppo integrato alle tecniche casearie per la produzione di formaggi tipici

2. formazione di un gruppo intgrato che si occupi di un orto sinergico

3. laboratori di cesteria

Ø Dal 2008- PROGETTO CIRIBIRICOCCOLA - Attività di animazione integrata per bambini e giovani: arti di strada, clowneria, teatro.

Ø 2010 Collaborazioni con la Giustizia Minorile in un progetto di Messa alla prova e con l’Istituto Gatti- Colonna in un progetto di alternanza scuola-lavoro.

ESPERIENZE DI AUTONOMIA RESIDENZIALE

Ø 17-31 luglio 2007: Campo di lavoro Internazionale “Biriciclabile” in collaborazione con lo SCI-Italia . Hanno partecipato 10 volontari da tutta Europa e due ragazzi con disabilità mentali dell’associazione, collaborando attivamente alle attività associative e condividendo tutte le fasi della giornata.

Ø 22-05 luglio/agosto 2008: Campo di lavoro Internazionale “Biriciclabile 2” in collaborazione con lo SCI-Italia . Hanno partecipato 12 volontari da tutta Europa e due ragazzi con disabilità mentali dell’associazione, collaborando attivamente alle attività associative e condividendo tutte le fasi della giornata.

Ø 8-17 novembre 2008: Youth Exchange “Vi facciamo vedere noi – Zooming out disability”: finanziato dalla Commissione europea nell’ambito del programma Youth in Action, con la partecipazione dell’ass.Tandem di Atene. Hanno partecipato 20 ragazzi di cui 8 con disabilità mentali e motorie che hanno lavorato per realizzare un reportage fotografico sulla città di Nettuno vista dalla loro prospettiva.

Ø 21-22 febbraio 2009: Week end di Autonomia ad Anzio. Hanno partecipato sei ragazzi con disabilità mentale, seguiti da due operatori, ricreando in due giorni situazioni di vita quotidiana da imparare a gestire.

Ø 1-10 Aprile 2009 ; Youth exchange “I’m able too”- Izola-Slovenia finanziato dalla Commissione europea nell’ambito del programma Youth in Action: progetto rivolto all’integrazione sociale delle persone con e senza disabilità e l’attivazione di processi di auto-apprezzamento tramite attività sportive e relazionali. Ha visto la partecipazione di un gruppo di 8 ragazzi di cui 5 con disabilità fisica e mentale.

Ø 11-21 aprile 2009: Youth Exchange trilaterale “Zooming out disability 2” – Creta : finanziato dalla Commissione europea nell’ambito del programma Youth in action, con la partecipazione dell’ass.Tandem di Atene e la francese ADAPEI. Hanno preso parte alle attività 30 persone, di cui 12 con disabilità mentale che hanno collaborato per realizzare il reportage sulla Pasqua ortodossa.

Ø 9-10 Maggio 2009: Week end di autonomia ad Arcinazzo. Hanno partecipato sei ragazzi con disabilità mentale e due operatori.Imparando a gestire le situazioni di vita quotidiana in un territorio sconosciuto.

Ø 1 - 15 Giugno 2009 Servizio Volontario Europeo Prog. “Conosci l’Europa? Scoprila giocando con la gioventù europea”, in collaborazione con ass. “inter Europa Rioja” e Cemea del Mezzogiorno – preparazione, invio e tutoraggio di due ragazzi con disabilità per progetto di servizio volontario europeo breve.

Ø 1 – 10 Agosto 2010 Soggiorno estivo per ragazzi con disabilità mentale ad Oria. Hanno partecipato 9 ragazzi accompagnati da 3 operatori e hanno realizzato percorsi di autonomia residenziale abbinati alle normali attività di svago.

Ø 4-5-6 Giugno 2010 Week end di autonomia a San Donato Val di Comino. Un gruppo di otto ragazzi seguito da tre operatori ha vissuto in modo autonomo per tre giorni all’interno di un’azienda agricola esperenziando i lavori propri: produzione del formaggio, di cesti intrecciati, trekking e musica popolare.

ATTIVITÀ ARTISTICHE - CULTURALI

Ø Estate 2006:Eventi cicloturistici – Gite “Antium”, “Agrium” e “Satricum” con la collaborazione dell’ass. “La Teca”;

Ø 26-27 agosto 2006: Evento culturale – NèspazioNèStazione ; due giorni all’insegna dell’arte, della musica e della solidarietà all’interno dei locali abbandonati della stazione ferroviaria di Anzio in collaborazione con l’associazione Unmilionediampere;

Ø 20-21-22 luglio 2007; Evento culturale – AnteArte; la cultura contemporanea frutto del lavoro di giovani artisti locali e nazionali invade il parco archeologico che ospita la villa imperiale di Anzio (meglio nota come Villa di Nerone) in collaborazione con il Comune di Anzio- Assessorato alla cultura;

Ø 21 agosto 2007; Terminal Zero evento finale-performance del corso di formazione rivolto agli attori, danzatori e performer del Dipartimento di Performing Arts della London Metropolitan University svoltosi dal 31 Luglio al 10 Agosto.ideato e diretto da Isabella Di Cola in collaborazione con Seup Arniar dell’Associazione Culturale Ibis Onlus di Nettuno;

Ø 2008-2009 Collaborazione alla realizzazione della manifestazione culturale Rifrazione con l’associazione Ibis

Ø Estate 2008: Visite archeologiche ciclogiudate “Il Museo in Bicicletta” con il Museo Archeologico di Anzio;

Ø 3 agosto 2008; B-Day, serata di musica e beneficenza per il progetto BiRiCiclabile all’interno del Kinsale Irich Pub di Nettuno;

Ø 18 maggio 2007 - 16 maggio 2008 – 15 maggio 2009: Viabilandia in collaborazione con la Polizia Comunale del Comune di Nettuno;

Ø 21 settembre 2008: “Settimana Europea della Mobilità”, un progetto promosso dalla Commissione Europea e organizzato dal Consorzio di Associazioni Eurocities, Energie-Cités e Climate Alliance- Via Matteotti Nettuno.

Tutte le esperienze qui riportate sono state organizzate e gestite dall’associazione stessa, sia a livello logistico – amministrativo che a livello educativo, e con il coinvolgimento attivo di volontari. Questo CV è orientativo e per qualsiasi informazione aggiuntiva si prega di rivolgersi all’associazione stessa.

Nettuno, 14/06/2010

Il presidente

Alessandro Buonerba

3290955623


Share on :

0 commenti:

Posta un commento

 
© Copyright Agropontinonotizie.com 2011 - Some rights reserved | Powered by telegolfo.com.
Template Design by cb-informatica | Published by cb-informatica and cb-informatica