sabato 21 novembre 2009

Provincia di Latina: Il giorno del ricordo.


Il Reparto Affari Generali dello Stato Maggiore dell’Esercito informa la Provincia di Latina che sono previsti riconoscimenti per i congiunti delle vittime delle Foibe da conferire nel “Giorno del ricordo”, riconosciuto dalla Repubblica Italiana il 10 febbraio con legge n. 92/04. In virtù della nota pervenuta, l’Ente di Via Costa ha provveduto a darne comunicazione a tutti i Comuni del territorio per sensibilizzarli sull’iniziativa inviando loro l’allegato schema di domanda di adesione. Il "Giorno del ricordo", si celebra per conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell'esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del nostro confine orientale. Nella ricorrenza del "Giorno del ricordo" sono previste pertanto iniziative per diffondere la conoscenza dei tragici eventi. È altresì favorita, da parte di istituzioni ed enti, la realizzazione di studi, convegni, incontri e dibattiti che contribuiscano a conservare la memoria di quelle vicende nonché a valorizzare il patrimonio culturale, storico, letterario e artistico degli italiani dell’Istria, di Fiume e delle coste dalmate. La legge n. 92/04 stabilisce inoltre la possibilità della concessione - sulla base di una domanda diretta alla Presidenza del Consiglio dei Ministri e previa l'istruttoria svolta da un'apposita Commissione - di una medaglia - riconoscimento al coniuge superstite, ai figli, ai nipoti e, in loro mancanza, ai congiunti fino al sesto grado, delle persone che, dall'8 settembre 1943 fino all'anno 1950 compreso, in Istria, in Dalmazia o nelle province dell'attuale confine orientale, sono state “infoibate” o riconosciute come scomparse o soppresse. Per ottenere la medaglia è necessario presentare domanda, su carta libera, indirizzata a: Presidenza del Consiglio dei Ministri, Commissione per la concessione di un riconoscimento ai congiunti delle vittime delle foibe - Palazzo Chigi - Roma. La domanda deve esser corredata da una dichiarazione sostitutiva di atto notorio, redatta ai sensi dell'art.47 del D.P.R. n. 445/00, nella quale l'istante descriva il fatto, indichi la località e la data in cui si sa o si ritiene sia avvenuta la soppressione o la scomparsa del congiunto, allegando ogni documento possibile, eventuali testimonianze, nonché riferimenti a studi, pubblicazioni e memorie sui fatti. Nel caso in cui la domanda venga presentata da congiunti della vittima (fratello, sorella, figlio di fratello o sorella), la dichiarazione con la descrizione del fatto dovrà, inoltre, attestare l'assenza dell'eventuale coniuge superstite e, comunque, di discendenti diretti. Lo schema di domanda è scaricabile dal sito istituzionale della Provincia di Latina, www.provincia.latina.it, sezione Cerimoniale e Turismo.

Share on :

0 commenti:

Posta un commento

 
© Copyright Agropontinonotizie.com 2011 - Some rights reserved | Powered by telegolfo.com.
Template Design by cb-informatica | Published by cb-informatica and cb-informatica