lunedì 4 maggio 2009

PROVINCIA DI LATINA: PROGETTO SPERIMENTALE“ SPORTELLO ANTIBULLISMO”.

Per la prevenzione il monitoraggio ed il contrasto del fenomeno bullismo

INTRODUZIONE:

I risultati di molti studi ed analisi dei recenti fatti di cronaca che vedono coinvolti adolescenti in atti di violenza all’ interno e non delle Istituzioni scolastiche, pongono rilevanti interrogativi sulla necessità di fornire risposte istituzionali assai adeguate ed incisive. Tali ricerche hanno dimostrato quanto sia necessario superare una logica arcaica custodialistica, assistenzialistica e riparatoria per privilegiare invece un’ottica preventiva ed operativa, in grado di leggere ed analizzare i reali bisogni e interessi della popolazione studentesca coinvolgendo in prima persona proprio gli stessi studenti. Tale metodologia permette di intervenire preventivamente su un vero e proprio “comportamento a rischio” che può esistere ed essere associato ad atteggiamenti socialmente non desiderabili, scatenanti forme d’insuccesso e spesso di abbandono scolastico. Il presente progetto vuole offrire agli studenti una positiva esperienza di crescita e di conferma del proprio sé, per affrontare in modo efficace il quotidiano rapporto con la propria crescita personale, relazionale e professionale; uno strumento nuovo e funzionale alle reali esigenze delle nuove generazioni e degli Enti ed Istituzioni preposte alla istruzione ed educazione delle stesse,quali appunto la Scuola. Una reale opportunità per la realizzazione di un modello da esportare e riproporre che non sia più sperimentale ma organico ad un processo e legato ad un obiettivo.

A CHI E’ RIVOLTO:

Tutti gli studenti dell’Istituto; Docenti di tutte le discipline; genitori degli studenti; Personale della Scuola;

OBIETTIVI GENERALI:

Apertura di uno sportello-ufficio presso un locale messo a disposizione dell’Istituto scolastico avente le seguenti finalità:

- Prevenzione del fenomeno del bullismo

- Monitoraggio dei comportamenti violenti

- Contrasto del fenomeno

- Divulgazione di informazioni

- Raccolta segnalazioni

OBIETTIVI SPECIFICI:

-Promozione della partecipazione sociale degli studenti

-Sensibilizzazione al fenomeno

-Gestione di situazioni comportamentali a rischio di piccola e media gravità attraverso tre diversi livelli di interventi:

1° livello: relazione tra lo sportello e lo studente

2° livello:relazione tra sportello, studente e corpo docente

3° livello:relazione tra sportello,studente,corpo docente e genitore (solo nei casi più seri).

DURATA:

Il progetto,avendo carattere prettamente sperimentale,sarà di breve durata proprio per valutare la reale efficacia delle azioni intraprese ed i risultati raggiunti, e per una eventuale riproposizione in chiave possibilmente permanente e che coinvolga molti Istituti scolastici. Durata del Progetto: Gennaio-Giugno 2009.

ARTICOLAZIONE DELL’ATTIVITA’DELLO SPORTELLO:

Lo sportello antibullismo è un punto informativo di incontro, ascolto ed assistenza a disposizione degli studenti,del corpo docente e dei genitori presso l’Istituto. Lo sportello raccoglie segnalazioni e testimonianze di vittime di episodi violenti attraverso un punto di raccolta all’interno dell’istituto,sia con la ricezione di E-mail e SMS su uno specifico indirizzo di posta elettronica e di messaggeria telefonica, garantendo la riservatezza delle informazioni,utilizzabili solo ed esclusivamente dalle professionalità preposte alla Direzione dello sportello. Lo sportello opererà di concerto e con la stretta supervisione della Direzione dell’ Istituto, e con il Corpo Docente nella valutazione dei singoli casi e nell’eventuale intervento di contrasto. Lo sportello predisporrà una attenta e puntuale analisi e valutazione dei dati raccolti in itinere, predisponendo un resoconto dell’ attività svolta e dei risultati ottenuti alla fine del progetto. Lo sportello predisporrà ed utilizzerà degli strumenti di rilevazione per la fase di monitoraggio quali questionari e schede informative e conoscitive per l’ analisi del fenomeno bullismo nelle sue manifestazioni dirette e indirette; per l’ analisi delle capacità di relazione e di comunicazione degli studenti e per l’analisi dei fattori di rischio. Lo sportello realizzerà degli incontri con tutte le classi interessate al progetto per illustrare le finalità dello stesso e tutte le caratteristiche e gli aspetti del fenomeno del bullismo; nonché gli strumenti di contrasto a disposizione degli studenti. Si richiede pertanto a tutti gli interessati al progetto di prestare la massima attenzione e partecipazione allo stesso, per costruire, tutti insieme, un valido modello operativo per salvaguardare il presente – e soprattutto il futuro- dei giovani.

GRUPPO DI LAVORO ISTITUZIONALE:

STAFF:

1 Coordinatore del Progetto: Dr. Paolo Roccia

Sociologo

2 Psicologi: Dott.ssa Tamara Fracasso

Dott.ssa Cristina Iacovacci

1 Sociologo: Dr. Angelo Marchioro

Collaboratori esterni : 1 Medico;

1 Avvocato;

2 Operatori di sportello.

Share on :

0 commenti:

Posta un commento

 
© Copyright Agropontinonotizie.com 2011 - Some rights reserved | Powered by telegolfo.com.
Template Design by cb-informatica | Published by cb-informatica and cb-informatica